Tag: Dissonanza cognitiva




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

suicide food - Suicide Food. Una recensione
Visitando il sito web Suicide Food, la prima cosa che attira l’attenzione è una curiosa legenda che categorizza gli articoli a seconda del grado di perversione che li caratterizza. Un cappio indica che l’articolo è “leggermente inquietante”, mentre cinque cappi, il punteggio massimo, connotano gli articoli dopo la lettura dei quali sarà necessario “andare a lavarsi gli occhi”.

Antispecismo Notizie dal mondo Veganismo




Tempo di lettura stimato:
4 minuti

1450211 695939513758794 125276671 n e1434965794380 - Mangiamo animali morti?

La maggior parte delle persone umane afferma di desiderare il bene degli Animali, ma al contempo ama anche la loro carne. È ciò che si chiama “il paradosso della carne”: non vogliamo vedere che ciò che mangiamo è in realtà un Animale morto.
Sempre più ricercatori affrontano il tema della “dissonanza cognitiva” fra le pratiche sociali e le credenze che mirano ad occultare la sofferenza animale. Tutto viene orchestrato per convincerci, sin dall’infanzia, che è normale, naturale e necessario consumare prodotti di origine animale. Tuttavia, nei fatti, non c’è niente di più falso.
Nel saggio di cui parla l’articolo di seguito, Martin Gibert propone una sintesi dei dibattimenti contemporanei sul paradosso della carne. Ciò che l’autore del saggio fa, è presentare il veganismo come movimento morale e politico che lotta per la giustizia animale, sociale ed ambientale.

Libri Notizie Veganismo




Tempo di lettura stimato:
4 minuti

poder vegano e1432159497356 - Veghisti
Salve, chiamerei così i vegani estremisti.

Quelli che sembrano aver costruito un’ideologia, un partito, una militanza sotto la bandiera Vegan. Immagino che se ipoteticamente avessero il potere assoluto di una società, non si comporterebbero molto diversamente da Pol Pot, nella Cambogia dei Khmer rossi, che eliminò milioni di persone per rifondare una società a partire da bambini ideologizzati. La forma mentale che non tollera diversità di opinioni è la tipica forma mentale del fascista ( o comunista se si preferisce), dove il pensiero altro dal proprio deve essere semplicemente eradicato fino al punto di eliminare chi lo sostiene.

Antispecismo Lettere dai lettori Veganismo




Tempo di lettura stimato:
5 minuti

carnivoro - Animalismo e doppio pensiero orwelliano
Fonte: Il Cambiamento

Dall’antropocentrismo all’antispecismo, dal veganesimo alla cultura della carne. Il rapporto dell’uomo con gli altri animali è spesso caratterizzato da profonde contraddizioni: come può un ‘amante degli animali’ essere allo stesso tempo un mangiatore di carne? Probabilmente si tratta di un controsenso, riconducibile a quel fenomeno che George Orwell definì ‘doppio pensiero’.

di Andrea Romeo – 20 Febbraio 2012

Animalismo Antispecismo Veganismo