Tag: <span>mangiare animali</span>


Si legge in circa:
13 minuti

Roberto Manzotti: Gallo

L’allevamento intensivo può essere considerato come l’apice di un lungo processo di sottomissione e controllo degli animali non umani per fini produttivi, che ha preso piede nel passato recente della storia dell’umanità. La meta dell’allevamento “senza terra” salutata come l’evoluzione e specializzazione dell’allevamento tradizionale, ha prodotto e produce enormi sofferenze agli animali e conseguenze disastrose all’ambiente profondamente modificato per soddisfare le pesanti necessità di tale pratica. La riduzione degli animali in schiavitù non solo è una terribile ingiustizia, ma sta significativamente contribuendo a portare la società umana verso il baratro della devastazione della Terra.
Gli animali-macchina costretti e rinchiusi in strutture lontane dai nostri occhi e dalle nostre coscienze, con i loro corpi segregati e ormai lontani dalla natura, causano loro malgrado e senza colpa una distruzione ecologica senza precedenti.

Testo e © di Adriano Fragano
Pubblicato originariamente nel libro L’errore antropocentrico. Uomo-natura-altri viventi, a cura di Bruno Fedi e Maurizio Corsini, Mimesis/Eterotopie, 2019, pp. 93-99.

Animalismo Libri


Si legge in circa:
2 minuti

Il 27 gennaio è il Giorno della Memoria: una ricorrenza istituita grazie alla risoluzione 60/7 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite del 1° novembre 2005. Questa giornata celebra la liberazione del campo di concentramento e sterminio di Auschwitz da parte dell’Armata Rossa avvenuto il 27 gennaio 1945, al contempo vuole rappresentare un momento ufficiale e di respiro planetario, dedicato alla memoria dell’Olocausto degli ebrei e di tutte le vittime del nazifascismo.

Animalismo Notizie dal mondo


Si legge in circa:
3 minuti

Di seguito la traduzione dall’inglese di un interessante testo sulla dissociazione psicologica di chi mangia carne. Buona lettura.


Fonte: faunalytics.org/feature-article/meat-eaters-dissociation

La dissociazione psicologica dei mangiatori di carne

La maggior parte delle persone non desiderano causare dolore agli animali, ma molti acquistano e consumano carne, un processo che causa immense sofferenze e infine la morte agli animali. Per superare questa contraddizione, spesso chiamata “paradosso della carne”, la gente utilizza il meccanismo della dissociazione psicologica, ignorando o sopprimendo la consapevolezza che la carne sul loro piatto provenga da una creatura vivente. Questo documento, pubblicato in “Appetite”, riporta il primo test empirico completo sulla dissociazione psicologica relativo al consumo di carne.

Animalismo Notizie dal mondo Veganismo


Si legge in circa:
5 minuti

Melinda Hegedus è un’illustratrice di origini ungheresi, che ora vive in Norvegia.
Il suo lavoro si caratterizza soprattutto per la forza espressiva e comunicativa.
La scelta dei soggetti e la loro rappresentazione danno vita ad un immaginario fatto di Animali antropomorfi, situazioni in cui le parti tra l’Umano e gli altri Animali si invertono o nelle quali questi si rivolgono direttamente allo spettatore, ponendo domande scomode e provocatorie.
Lo stile è fresco e accattivante, capace di attirare l’attenzione, rivelando la dissonanza cognitiva che permea profondamente la società umana e gli assunti specisti sui quali poggiano le convinzioni di molti.

ArteVeganzetta