Tag: <span>animali e arte</span>




Si legge in circa:
4 minuti

Animalia Mart è un’artista originaria di Barcellona, laureata in Storia dell’Arte. Fin da giovane ha sempre avuto due grandi passioni, gli Animali e l’arte, che con il tempo ha saputo coniugare in un progetto artistico originale e peculiare. Il suo lavoro si concentra soprattutto su due temi, la preoccupazione legata all’estinzione delle specie e la crudeltà inflitta agli Animali. I titoli delle opere di Animalia Mart sono scritti in latino, la lingua utilizzata in passato da chi come poeti, filosofi e scienziati, metteva per iscritto versi, idee e concetti per i posteri. Come la stessa artista afferma: «Ora è il momento di parlare per gli Animali. Con l’uso del latino intendo celebrare tutti quegli innocenti maltrattati, moltissimi rimasti anonimi, per rivelare questa dura verità, che è rimasta nascosta per così tanto tempo».


Quando sei diventata vegana? Ti è successo qualcosa in particolare che ha cambiato il tuo modo di pensare e considerare gli Animali?

Fin da giovanissima mi sono sempre interessata all’ambiente e agli Animali, avendo consapevolezza dell’enorme impatto delle azioni umane sulla Natura.

ArteVeganzetta




Si legge in circa:
3 minuti

Selfish

Caitlin Young, nome d’arte Vyla, è una giovane cantante e cantautrice inglese, che di recente ha deciso di dedicare i suoi progetti artistici agli Animali e alla difesa dei loro diritti.
Per il suo primo progetto ha coinvolto moltissimi artisti internazionali ai quali ha commissionato delle opere a partire dal brano della canzone, utilizzandole poi per la promozione del video musicale, creando così un progetto a più mani volto a far comprendere la crudeltà che sta dietro all’industria delle pellicce, un ottimo modo di usare talento e collaborazione per uno scopo comune in difesa degli altri Animali.

ArteVeganzetta




Si legge in circa:
4 minuti

Helen Barker: I Am A Chicken

Helen Barker è un’artista inglese attiva per i diritti degli Animali sia come artivista attraverso le sue opere, sia come attivista nel gruppo EssexPig Save. Utilizza diversi media come l’illustrazione, la pittura, la scultura e la scrittura per far riflettere le persone umane sul loro rapporto con gli altri Animali e su come si venga indottrinati fin da subito allo specismo nei loro confronti. L’arte nelle sue diverse sfaccettature, diventa così un mezzo potente e prezioso per comunicare su più livelli e creare un contatto profondo con lo spettatore.


Quando sei diventata vegana? Ti è successo qualcosa in particolare che ha cambiato le tue idee e il tuo modo di considerare gli Animali?

Ho scelto di vivere in modo vegano nel 1996. Ero vegetariana da quando avevo 14 anni e, anche se ero attiva contro l’uso degli Animali in pratiche come la vivisezione, non avevo afferrato il concetto completo di specismo.

ArteVeganzetta