Categoria: Storie



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Jamie Wyeth, Portrait of pig, 1970

Jamie Wyeth negli Stati Uniti d’America è molto famoso.
Qualcuno lo considera uno degli eredi di Andy Warhol. La sua passione è dipingere Animali “domestici”, come polli, Cani, Maiali e Cavalli. Per scelta non ha mai voluto dipingere Animali “esotici” per non essere costretto a visitare uno zoo. Il suo stile realistico ha spesso diviso la critica, ma alla fine è divenuto membro della National Academy of Design e dell’American Watercolor Society. “Ritratto di maiale” è uno dei suoi lavori più noti. È stato dipinto nel 1970 e oggi è esposto al Brandywine River Museumof Arts in Pensylvania (USA). Ha una bella storia dietro.

11

ArteVeganzetta Storie



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Tigre al guinzaglio
Questa fotografia, del fotoreporter americano Steve Winter fa parte della serie che si è aggiudicata il secondo posto al World Press Photo 2020 nella sezione Nature-Stories. Nello scatto è ritratto il celebre illusionista Jay Owenhouse che sta portando il suo cucciolo di Tigre Selah a fare un giro nei dintorni di casa, a Bozeman, Montana (USA).

7

Animalismo Notizie dal mondo Storie



Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Philip k Dick
Versione audio del racconto “Selvaggina pregiata” (titolo originale “Fair game”, 1959) del grande scrittore Philip K. Dick.
La voce narrante è di Rosanna Lia.
Grazie a Simona Dimitri per la segnalazione. Buon ascolto.

10

Libri Storie



Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Survivors

Con l’avanzata mondiale di COVID-19 tornano in auge film e serie TV che tracciano scenari distopici post-apocalittici, causati da pandemie che colpiscono la nostra specie. Una di queste serie è molto famosa, risale addirittura agli anni ’70 del secolo scorso e ce ne parla Tamara Sandrin in un suo articolo. La serie in italiano è conosciuta come “I sopravvissuti” e propone un’ipotesi inquietante su ciò che potrebbe diventare una società umana scampata a un virus letale. Nella serie in questione, in estrema sintesi, si sostiene che non solo la nostra specie potrebbe non imparare nulla da un evento come una pandemia provocata dalla distruzione della Natura, ma addirittura potrebbe cercare di riorganizzare una società secondo modalità anche peggiori rispetto a quelle già conosciute.

Survivors

fonte: https://cavegan.wordpress.com/2020/03/18/survivors

Ovvio e scontato, oggi, parlare di Survivors1 (serie inglese degli anni ’70 creata da Terry Nation), ma vorrei proporre delle riflessioni, amare, che la serie ha da sempre suscitato in me e che ora sento vive e pressanti, oltreché attuali.

14

Media Storie