Tag: cina




Tempo di lettura stimato:
8 minuti

pecore lana 120x120 - Il volto nascosto della lana

Troppo spesso parlando di veganismo si pensa solo a un determinato regime alimentare. Il veganismo come pratica coinvolge invece ogni sfera del quotidiano mediante una reinterpretazione critica dei nostri bisogni e delle nostre attività, permettendoci di eliminare (per quanto possibile) ogni pratica crudele. Un caso classico è quello della lana. Spesso chi non è vegano si chiede come mai le persone umane vegane si rifiutano di indossare la lana, di seguito si propone un’interessante e dettagliata indagine su cosa significa nella realtà la produzione della lana per gli Animali.

Fonte: www.vegactu.com/actualite/la-face-cachee-de-la-laine-26894

Un’indagine di Jérôme Henriques

Quando parliamo di sofferenza animale, pochi immaginano di poter includere in questo largo insieme l’attività della produzione di lana. Molti sono i luoghi comuni sull’argomento. Tosare le pecore, è un’attività svolta fin dall’alba dei tempi, ad esempio. E poi, gli animali non soffrono, togliamo loro solo il loro vello, cosa anche vantaggiosa per loro, che gli impedisce di avvertire troppo il caldo in estate.

Animalismo Veganismo




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

casper-a-lezione

Casper è stato avvelenato. Ucciso perché si recava a lezione con degli studenti umani presso l’Università Northwest A&F della contea di Yanglin, in Cina. Non disturbava, stava seduto in silenzio durante le lezioni. La direzione dell’ateneo ha pensato “bene” di farlo avvelenare, e di far gettare il suo corpo tra i rifiuti, come se si fosse trattato di uno straccio. La nostra spiccata propensione alla ghettizzazione, alla segregazione di chi non è come noi, ancora una volta ha vinto. Casper non faceva del male a nessuna/o, ma era un Cane, e si trovava nel posto che chi lo ha ucciso ha ritenuto “sbagliato”, pertanto ha pagato con la vita.

Animalismo Notizie dal mondo




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

8

Una grande operazione di salvataggio è scattata nella notte del 3-4 agosto in Cina nei pressi di Pechino.
Sei camion di trafficanti di Animali che trasportavano Cani destinati alla macellazione sono stati bloccati un folto gruppo di persone.
Gente comune spontaneamente accorsa e attiviste/i dell’associazione TACN (Together for Animals in China) hanno lavorato giorno e notte per liberare i Cani, e per prendersi cura di loro trasferendoli in appositi centri di recupero. 

Animalismo Notizie Notizie dal mondo Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

cane-cina_big

Una fotografia agghiacciante: un bambino cinese che sorride sereno all’obiettivo che lo riprende passando di fianco a un Cane che sta morendo dissanguato.
La scena fa parte di uno dei video girati dall’associazione spagnola Animal Equality nell’ambito di un’investigazione sulla macellazione dei Cani destinati a divenire cibo in Cina.
La notizie è riportata anche da Il Corriere.it in cui si scrive:

Il ragazzino con la maglietta dei Transformers sorride spensierato all’obiettivo del fotografo, mostrando tutto entusiasta il pallone colorato che tiene tra le mani. Forse non gli capita spesso di ricevere la visita di qualcuno tanto interessato e lui e al luogo in cui vive. Forse per questo il suo volto è radioso È invece assolutamente normale per lui che a pochi metri di distanza ci sia un cane senza vita lasciato a dissanguare nel piazzale, tra rigoli rossi che scorrono verso un foro di scarico in mezzo al cemento. E che, poco più dietro, altri animali attendano di fare la stessa fine. Senza che tutto ciò lo turbi minimamente.

Animalismo Media Notizie Notizie dal mondo