Mangiare Coccodrilli alla sfilata di moda

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Il titolo che ho scelto per questa fotografia, scattata da Randy Olson per il National Geographic, forse sarebbe piaciuto a David Foster Wallace. “Mangiare Coccodrilli alla sfilata di moda”. Purtroppo però non si tratta di narrativa, ma di qualcosa che realmente accade alle sfilate che si tengono nei centri commerciali di fascia alta a Guangzhou, in Cina. I due Coccodrilli sono appena stati tolti dalla teca, dove vivevano reclusi e lasciati sul pavimento in attesa di essere uccisi. Saranno cucinati per la cena che si terrà dopo il fashion show.
Negli ultimi anni la carne di Coccodrillo ha conosciuto un’enorme diffusione in Cina, basti pensare che nel 2016 il fatturato sia stato di circa 196 milioni di dollari. Dopo il fallimento degli allevamenti nati circa venti anni fa e chiusi (nonostante le tante agevolazioni fiscali introdotte dal Governo) a causa della scarsa adattabilità di questi rettili, la Cina ha potenziato il suo commercio estero. I coccodrilli che prima arrivavano dalla Thailandia, ora sono principalmente importati dall’Africa che consuma solo il 15% della carne prodotta globalmente.
Come un po’ tutti gli Animali “esotici” uccisi per essere mangiati, anche il Coccodrillo è ritenuto afrodisiaco. Non solo. La zuppa è considerata ideale per migliorare il sistema respiratorio. Ovviamente non c’è nulla di vero, ma si sa, le credenze sono dure a morire. Al contrario di altri Animali, questo Rettile è però mangiato principalmente da benestanti perché il costo della carne è elevato. Circa 78 euro al kg. In questa fotografia, si nota distintamente il laccio che serra le fauci dei due Animali. La morte che li attende è atroce. Vengono, infatti, tagliati a pezzi mentre sono ancora vivi, utilizzando grandi macete. Comunque i Coccodrilli non stanno a guardare. In Cina la sicurezza sul lavoro non è ancora considerata un problema, ma ferite profonde e addirittura avambracci amputati rientrano attualmente in una casistica tutt’altro che marginale.

Francesco Cortonesi

Fonti:

https://qz.com/780123/allergies-be-gone-why-china-is-crazy-for-crocodile-meat-from-africa
www.nytimes.com/2004/10/23/world/asia/crocodile-husbandry-is-really-hard-china-finds.html

Link breve di questa pagina: https://www.veganzetta.org/XjfrP

Un commento

  1. Avatar Paola Re ha scritto:

    Anche a expo 2015, nella nostra civilissima Milano, si vendeva il croco-burger.
    Che dire?

    1 Aprile, 2020
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizio di notifica dei commenti: Seleziona di seguito se vuoi ricevere un avviso via email per ogni nuovo commento al testo, o per eventuali risposte a un tuo commento. In questo modo potrai agevolmente seguire la discussione senza dover tornare a far visita al sito web. Una volta effettuata l'iscrizione, potrai gestirla (modificandola o cancellandola) visitando la pagina ISCRIZIONE AI COMMENTI e seguendo le istruzioni