Tag: Associazione italiana per la wilderness



Tempo di lettura stimato: 3 minuti

caccia-uccelliAgli “Stati generali della caccia in Veneto” che si sono svolti a Vicenza nei primi giorni di febbraio 2015, Giuliano Ezzelini Storti, Presidente ARCI Caccia del Veneto ha avuto la brillante idea di partorire un nuovo slogan per la cosiddetta caccia del secondo millennio: “bisogna sparare con dolcezza“.
Far notare al suo ideatore che questa frase è una colossale contraddizione in termini, sarebbe tempo sprecato per ovvi motivi, è utile, però, proporre delle considerazioni di carattere generale, per comprendere il perché di queste trovate pubblicitarie.

Animalismo Notizie



Tempo di lettura stimato: 3 minuti

caccia-cinghiale

Grazia Di Michele scrive un articolo interessante e ricco di spunti di riflessione su Huffingtonpost.it. L’articolo – a parte qualche ingenuità come il credere che il capo della Chiesa Cattolica, una delle istituzioni più antropocentriche nella nostra società, possa interessarsi in nome di San Francesco dei diritti fondamentali degli Animali, e l’utilizzo in un articolo che parla di trappole linguistiche del concetto di “arte venatoria” – affronta i vergognosi stravolgimenti concettuali, simbolici e linguistici operati dal mondo  venatorio, per occultare spudoratamente (e con successo) la tragica realtà dei massacri di Animali non umani causati della caccia. 

Fonte Huffingtonpost.it

Le trappole linguistiche dell’arte venatoria

Mi perdonerete se questa volta non parlo di musica, ma di un’altra ‘arte’, quella venatoria. La stagione della caccia, infatti, si è aperta anche quest’anno, con tutte le sue stonature.

Animalismo