Tag: <span>milano</span>



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Pubblicità antispecista "40.000 al secondo" di Ca divulgata da Progetto Vivere Vegan

Grazie al gran lavoro svolto da Progetto Vivere Vegan e alla donazione di una persona umana che ha contribuito alla copertura dei costi, dal mese di giugno parte una massiccia campagna di affissioni della pubblicità antispecista “40.000 al secondo” di Campagne per gli animali, che interesserà le maggiori città italiane. Di seguito il comunicato ufficiale di PVV a cui va il sentito ringraziamento di Campagne per gli animali e di Veganzetta


Manifesti animalisti in tutta Italia – giugno 2020

In questo mese di giugno, con il progetto Comunichiamolo, Progetto Vivere Vegan affiggerà mega manifesti con un messaggio animalista in molte città italiane. Sarà la campagna “40.000 al secondo” – ideata da Campagne per gli Animali – a veicolare questo nostro messaggio in favore degli Animali.

Antispecismo Appuntamenti Media Notizie sull'attivismo Veganismo



Tempo di lettura stimato: 31 minuti

 

L’ibridazione genetica tra Umani e altri Animali, realizzata anche recentemente da alcuni scienziati, ci costringe a porci non poche domande sul rapporto tra noi e il “diverso”.
Ho provato a immaginare la risposta a queste domande nel racconto Fango. In un vicino futuro, in una città molto simile a Milano, si muovono esseri non del tutto umani. Quale sarà il loro ruolo nella società di domani? Con quali occhi li guarderemo?

Yuri Bautta

Libri Storie



Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Il Coordinamento Fermare Greenhill ha indetto, per il 28 aprile 2017, un presidio di solidarietà per le cinque persone umane attiviste sotto processo per l’occupazione dello stabulario della facoltà di Farmacologia dell’Università Statale di Milano avvenuta il 20 aprile 2013.
Il presidio di solidarietà in questo specifico caso non solo è opportuno per dimostrare vicinanza e sostegno nei confronti di chi subirà il processo, ma è da ritenersi necessario per ristabilire un minimo di chiarezza all’interno del variegato e frastornato mondo animalista e antispecista nostrano. I fatti del 20 aprile 2013 hanno rappresentato probabilmente l’azione più eclatante e importante dal punto di vista politico di tutta la recente storia del liberazionismo italiano, le ricadute in ambito animalista e antispecista – ma non solo – sarebbero dovute essere enormi, in realtà purtroppo non è accaduto assolutamente nulla. Il problema è che ben poche/i ne hanno compresa l’effettiva portata, mentre molte/i hanno volutamente ignorato o minimizzato l’accaduto per motivi che esulano la lotta antispecista. Lo scalpore causato dalla liberazione dei Cani prigionieri nel lager di Green Hill è stato, infatti, enormemente maggiore rispetto a quello sollevato dall’occupazione dello stabulario di Farmacologia e questo per numerosi motivi tra i quali è opportuno sottolineare:

1) La ormai arcinota, cronica e insanabile propensione dei gruppi – animalisti in generale e liberazionisti in particolare, nessuno escluso – a non organizzare e non gestire correttamente comunicazione e coordinamento in occasione di campagne o azioni, come quella avvenuta a Milano nel 2013;

Antispecismo Comunicati Notizie sull'attivismo



Tempo di lettura stimato: 3 minuti

noexpo-3

Commento ricevuto in data 1 maggio 2015:

Mi piacerebbe conoscere la vostra posizione circa i fatti accaduti nella giornata odierna (vista la partecipazione di numerosi vegan e antispecisti) e su questa “polemica” riguardo il concetto di violenza:

1. Comunicato Earth Riot
earthriot.altervista.org

2. Risposta al comunicato e successiva controrisposta
informa-azione.info

Grazie

Antispecismo Notizie sull'attivismo