Tag: impatto ambientale



Tempo di lettura stimato: 6 minuti

Raramente un concetto è stato tanto distorto e divulgato in maniera errata quanto quello del veganismo. Sicuramente i media, nel loro perenne tentativo di spettacolizzare e creare arene televisive anziché fare informazione, hanno contribuito in gran parte a questa confusione, ma anche gli attivisti vegani, animalisti e antispecisti hanno la loro responsabilità. Troppo spesso, infatti, nel parlare di veganismo si tende a scivolare su quelli che comunemente vengono chiamati argomenti indiretti, cioè inerenti alla nostra salute o ai benefici che il veganismo arrecherebbe al Pianeta, dato l’elevato impatto inquinante e di consumo in termini di risorse idriche e devastazione territoriale causato dagli allevamenti, in questo modo però riducendolo a una semplice dieta vegetale da cui è stato del tutto espunto il concetto di antispecismo e di liberazione animale.

Notizie sull'attivismo Veganismo



Tempo di lettura stimato: 10 minuti

Di recente l’iniziativa della campagna internazionale Million Dollar Vegan che attraverso la lettera della dodicenne Genesis Butler al papa offriva 1 milione di dollari qualora il pontefice avesse deciso di passare la quaresima senza mangiare cibo di derivazione animale, ha fatto molto discutere. A prescindere dall’assurdità della richiesta nei confronti del capo di una religione che fonda le sue origini nella visione antropocentrica del mondo e sul primato dell’Umano sugli altri viventi, ci sarebbero ovviamente altre questioni da evidenziare. A questo scopo si propone un interessante articolo di Gary Lawrence Francione (al netto delle speranze che anche l’autore ripone nell’azione del papa…), tradotto in italiano da Pasquale Stigliano. Buona lettura.

Animalismo Notizie dal mondo Veganismo



Tempo di lettura stimato: 8 minuti

Il caso della Superstrada Pedemontana Veneta

Di solito, la preoccupazione per gli impatti delle grandi opere è finalizzata al mondo umano: questo è il motivo di fondo per cui gli ambienti animalisti trascurano il problema o comunque lo pongono in secondo o terzo piano, come se non li riguardasse più di tanto. Così facendo, si trascura il dato di gran lunga più importante e significativo: l’aggressione spietata delle grandi opere colpisce in primo luogo gli Animali, gli ecosistemi e i loro innumerevoli abitatori non umani (che da esse, per giunta, non possono trarre alcun vantaggio); ciò vale in particolar modo per le grandi arterie stradali e dunque anche per la Superstrada Pedemontana Veneta (SPV).

Animalismo Notizie