Tag: <span>illustrazioni vegane</span>




Si legge in circa:
7 minuti

Naomi Joy

Naomi Joy è una giovane artista britannica che vive e lavora nella città di Bristol. Attraverso la pittura e la scultura, si adopera per la sensibilizzazione su temi legati al veganismo e all’antispecismo. Il suo lavoro in particolare si concentra su temi legati all’industria zootecnica e sulla caccia al Tasso e alla Volpe, oltre a lavorare attivamente nel recupero e riabilitazione di Animali selvatici.
Il suo scopo è quello di cambiare la prospettiva delle persone umane nei confronti degli Animali, siano questi allevati o selvatici, per spingerle a vedere l’individuo oltre all’idea di prodotto o di elemento scomodo da eliminare, idea che ancora la grande maggioranza persone umane hanno delle specie animali.


Quando sei diventata vegana? Ti è successo qualcosa in particolare che ha fatto cambiare il tuo modo di pensare e considerare gli Animali?

Il mio cambiamento personale verso il veganismo è iniziato con un problema di intolleranza al lattosio quando ero adolescente, ora comprendo bene che la cosa era dovuta al fatto che non sono un vitello!

ArteVeganzetta




Si legge in circa:
5 minuti

Roger Olmos - Senzaparole

Intervista ed esposizione opere dell’artista vegan Roger Olmos, autore ed illustratore del libro “Senzaparole” edito da Logos in collaborazione con FAADA (faada.org).
Per informazioni e acquisti: www.libri.it/senzaparole


Cosa ti ha spinto a cambiare il tuo stile di vita e a diventare vegan?

Ho scelto di diventare vegan circa quattro o cinque anni fa. Prima mi cibavo di qualsiasi cosa, vestivo capi in pelle, mangiavo un’enorme quantità di yogurt e non mi preoccupavo per niente della sperimentazione animale, fondamentalmente perché tutte le informazioni che ho ora non erano ancora nella mia testa.
Nella mia famiglia la carne era la normalità, ogni giorno.
Mio nonno era un macellaio e il mio bisnonno lavorava in un mattatoio. A quei tempi il metodo di abbattimento degli Animali consisteva in una martellata in testa, mentre erano legati ad un grande anello sul pavimento, era un orribile modo di morire…

Il bisnonno di Roger Olmos in un mattatoio
Il bisnonno di Roger Olmos in un mattatoio

Noe, mia moglie, è stata vegetariana per vent’anni e come me da circa quattro/cinque anni è vegana, abbiamo preso insieme la decisione di smettere di consumare qualsiasi prodotto di origine animale. 

ArteVeganzetta Libri