Tag: illustrazioni animaliste



Tempo di lettura stimato: 4 minuti

2-im-freien_web

Intervista all’artista tedesco Hartmut Kiewert

 Quando hai cambiato il tuo punto di vista sugli Animali?
Hai avuto un’esperienza particolare che ti ha spinto a cambiare?

Il mio è stato un processo lungo. Quando avevo circa sette o otto anni, avevo una Cavia e mi chiedevo come mai gli Umani facessero così tanta differenza nel modo di trattare gli Animali “d’affezione” e quelli chiamati “d’allevamento” come Maiali e Mucche.

Mi piacevano tutti gli Animali e non volevo che alcuni di loro dovessero morire per diventare il mio cibo. I miei genitori però mi dissero che è naturale mangiare gli Animali e che mi sarei ammalato gravemente se non l’avessi fatto. Così continuai a mangiarli, ma ero triste nonostante sembrasse così necessario.

Molto più tardi, attorno al 2000, quando avevo circa vent’anni, mi trasferii nel mio primo appartamento e feci il servizio civile presso un ospedale, notai che il menù vegetariano della mensa era molto più gustoso rispetto al “normale” menù che prevedeva la carne. Ricominciai a riflettere sul mangiare gli Animali e diventai vegetariano. A qual tempo era esploso lo scandalo per il “morbo della Mucca pazza” che aveva portato alla ribalta il consumo di carne anche nel dibattito pubblico.

Ci vollero ancora alcuni anni e diversi contatti con persone vegan, prima che lo diventassi anche io. 

ArteVeganzetta



Tempo di lettura stimato: 5 minuti

Intervista ed esposizione opere dell’artista vegan Roger Olmos, autore ed illustratore del libro “Senzaparole” edito da Logos in collaborazione con FAADA (faada.org).
Per informazioni e acquisti: www.libri.it/senzaparole


Cosa ti ha spinto a cambiare il tuo stile di vita e a diventare vegan?

Ho scelto di diventare vegan circa quattro o cinque anni fa. Prima mi cibavo di qualsiasi cosa, vestivo capi in pelle, mangiavo un’enorme quantità di yogurt e non mi preoccupavo per niente della sperimentazione animale, fondamentalmente perché tutte le informazioni che ho ora non erano ancora nella mia testa.
Nella mia famiglia la carne era la normalità, ogni giorno.
Mio nonno era un macellaio e il mio bisnonno lavorava in un mattatoio. A quei tempi il metodo di abbattimento degli Animali consisteva in una martellata in testa, mentre erano legati ad un grande anello sul pavimento, era un orribile modo di morire…

Il bisnonno di Roger Olmos in un mattatoio
Il bisnonno di Roger Olmos in un mattatoio

Noe, mia moglie, è stata vegetariana per vent’anni e come me da circa quattro/cinque anni è vegana, abbiamo preso insieme la decisione di smettere di consumare qualsiasi prodotto di origine animale. 

ArteVeganzetta Libri



Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Uno splendido video di Roger Olmos che accompagna la presentazione del suo libro SENZAPAROLE. Musica di Moby.

Logos edizioni, in collaborazione con FAADA (Foundation for the Adoption, Sponsorship and Defense of Animals) e Roger Olmos, hanno dato vita a un libro che con le immagini e poche righe vuole sensibilizzare gli esseri umani di ogni età verso i loro “fratelli” animali: per conoscerli e non sfruttarli, per amarli e non abbandonarli, per proteggerli e non massacrarli. 

Media



Tempo di lettura stimato: 3 minuti
jade-bello

Con questo progetto grafico si inaugura la nuova sezione della Veganzetta dedicata all’arte e alla grafica: ArteVeganzetta.
Chiunque voglia esporre i propri lavori grafici può contattare Veganzetta per inviare il materiale in visione.

Jade Monica Bello: SAVE THE ANIMALS_ PROJECT NYMPH_
Serie di illustrazioni suddivise in gruppi tematici, composti da gruppi di quattro tavole unite in una.
La figura mitologica della ninfa greca, protettrice dell’ambiente e degli animali, vuole essere la rappresentazione simbolica di quella parte di umanità che ha preso coscienza della non differenza tra animali umani e animali non umani.
Ogni ninfa è sia umana che animale, legandosi all’animale protetto attraverso la similitudine nell’espressione e negli occhi, a sottolinearne l’affinità nell’anima che supera le differenze fisiche del corpo in cui essa è contenuta. 

ArteVeganzetta