Tag: <span>cani avvelenati</span>



Tempo di lettura stimato: 3 minuti

La kermesse calcistica avrà fine domani domenica 1 luglio con la finale che vede la nazionale italiana impegnata in campo contro la Spagna. Nessuno del clan azzurro ha detto nulla – nonostante i moltissimi appelli – per denunciare l’allucinante strage di Cani randagi perpetrata dalle autorità ucraine prima dell’europeo per “ripulire” le strade per i turisti del pallone.

Il commissario tecnico della nazionale italiana di calcio si è fatto fotografare tempo fa su un settimanale italiano con i braccio dei cuccioli, ma evidentemente era troppo spendere due parole per le decine di migliaia di altri Cani avvelenati e massacrati in Ucraina.
Ma per permettere lo svolgimento degli Europei di calcio il governo ucraino ha pensato bene anche di far sparire i numerosissimi bambini che solitamente mendicano per le strade di Kiev, e pare anche che siano stati sottratti fondi destinati al reparto di oncologia dell’ospedale di Kiev per poterli impiegare a copertura dei costi dell’Europeo di calcio. Insomma una catena di orrori senza fine ben chiaramente i media hanno quasi del tutto ignorato.

Animalismo Notizie Notizie dal mondo