Tag: <span>arte e veganismo</span>




Si legge in circa:
2 minuti

Prefazione
di Adriano Fragano

Vladimir Majakovskij convinto com’era che l’espressione artistica dovesse non solo rappresentare se stessa, ma divenire veicolo di idee rivoluzionarie utile alla persuasione delle masse, sosteneva che «l’arte non è uno specchio per riflettere il mondo, ma un martello per forgiarlo»; un vero inno all’azione politica artistica, fatto proprio dal teatro agit-prop di Erwin Piscator e dall’artivismo di progetti o movimenti come l’Internazionale Situazionista, il Lettrismo, i Culture Jammers, Luther Blisset, le Guerrilla Girls, le Pussy Riot, Blu, Banksy.
Quelli citati sono solo alcuni esempi che mi piace ricordare del gran numero di artisti, che per diversi motivi si sono ritrovati a utilizzare l’arte con l’intento di produrre un cambiamento socio-culturale.

Animalismo Antispecismo Libri




Si legge in circa:
3 minuti

tassinari

Wilma Tassinari

Wilma Tassinari in arte e in senso beneaugurale abbreviato in “ViTa” è un’artista poliedrica, vegan, principalmente dedita al canto come musicista jazz e generi affini.
Il disegno è una forma di espressione che ha sempre coltivato collateralmente, ama creare personaggi strani, diversi dall’abituale, in forma tragicomica ma con dignità, la volontà è quella di esprimere il concetto di dignità appunto ritrovandolo nel buffo, nel grottesco e nel diverso dall’umano.  

ArteVeganzetta




Si legge in circa:
2 minuti

andrea-e-marcus

Andrea Malgeri

Nato nel 1987 a Torino, disegna fumetti sin dai primi anni di vita.

Respira in famiglia un atmosfera di rispetto per la Natura e per gli Animali, e all’età di sedici anni decide di diventare vegetariano, scelta condivisa quasi subito anche dai genitori; in seguito tutti e tre abbracciano il veganismo.
Andrea si informa sempre più e si rende conto che nel mondo c’è qualcosa di sbagliato, che esiste tanta sofferenza che potremmo evitare, che l’intera nostra società è sorretta dall’ideologia del dominio.

ArteVeganzetta