Tag: <span>animali e guerra</span>


Si legge in circa:
2 minuti

Delfino moreto a causa della guerra in Ucraina

Diciassettesima parte dell’articolo Anche gli Animali soffrono la guerra


La guerra non si ferma e non si ferma purtroppo neppure per gli Animali che la subiscono in maniera sempre più massiccia, anche se si tende a parlarne in modo strumentale.
La mattanza di Delfini nel Mar Nero, di cui si è già parlato in precedenti aggiornamenti, è adesso divenuta motivo di reciproco scambio di accuse. Già da marzo l’Ucraina parla di “ecocidio”, e ora, a fine agosto 2023 è tornata a sostenerlo a gran voce, ma ovviamente tutto viene fatto principalmente in chiave propagandistica e raramente si percepisce un qualche trasporto nei confronti degli Animali.

Animalismo Notizie dal mondo


Si legge in circa:
3 minuti

Hvaldimir sta bene

Torno dopo un po’ di tempo, ad aggiornarvi sulla storia di Hvaldimir.
Per chi non lo ricordasse o non avesse mai sentito parlato di questa vicenda, Hvaldimir è il Beluga che due anni fa, nell’aprile del 2019, fu trovato in un tratto di mare, tra le isole Rolvsøya e Ingøya nel nord della Norvegia, con indosso una strana imbragatura da “spia” (una bretella di cuoio con tanto di custodia per telecamera subacquea e una scritta che dichiarava “attrezzatura di San Pietroburgo”) che sembrava chiedere di essere liberato. Una volta tolta l’imbragatura, il Beluga, soprannominato appunto, Hvaldimir in virtù della sua presumibile “appartenenza” a una base militare russa, decise di rimanere nelle acque norvegesi, dove vive ancora oggi.

Animalismo Notizie dal mondo


Si legge in circa:
2 minuti

Entrata Ecopark Feldman bombardato dai militari russi

In una concezione antropocentrica questo titolo potrebbe persino suonare offensivo. Eppure anche coloro che si offendono, che ogni volta si sentono in dovere di precisare prima gli Umani e poi gli Animali, dovrebbero accettare il semplice fatto che Animali umani e non umani durante la guerra condividono paura e morte.

Animalismo Notizie dal mondo


Si legge in circa:
9 minuti

Un interessante e ben documentato articolo di Tamara Sandrin sullo sfruttamento degli Animali durante la Prima Guerra Mondiale.


Fonte: cavegan.wordpress.com/2016/01/03/non-ebbero-scelta-2

Gli animali-soldato, i giovani soldati, i profughi, i diseredati della Terra. “Non ebbero scelta”1.
Certamente loro, gli animali, non hanno avuto scelta né consapevolezza del loro destino, nessuno può dubitarne, neppure chi dalla sorte animale non viene toccato. Ma credo che neanche i giovani e giovanissimi soldati, i richiamati alla leva obbligatoria, i volontari delle classi più deboli l’abbiano avuta. In un certo senso si potrebbe dire che la Grande Guerra sia stata più una guerra classista che specista.
I perdenti sono stati milioni, sparsi su ogni fronte, di ogni nazionalità, sono rimasti sui campi di battaglia e nelle trincee, uomini e animali.

Animalismo Antispecismo