Nei fondali marini…


Si legge in circa:
< 1 minuto

Una bella poesia di Salvatore Toma (1951-1987)

M’accade a volte di sfrecciare
su grosse moto
nei fondali marini,
sorpassare a uno a uno
delfini, squali, capodogli,
eternità di alghe forestali
per la gioia di scoprire
l’anima dei viventi sorprendente.

Salvatore Toma, Canzoniere della morte, Einaudi editore, Torino, 1999.

Un commento

  1. Costanza Troini ha scritto:

    Grazie per questa perla nascosta. Libertà e gioia di vivere di chi è sulla terra e nei mari, in tutte le diverse forme.

    19 Gennaio, 2021
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *