Megalomania antropocentrica


Si legge in circa:
< 1 minuto

Il raffronto “uomo e animale” mi sembra inaccettabile anche in termini di filosofia della natura: l’idea di opporre la specie singola “uomo”, come controparte equipollente, alle miriadi di specie e generi animali infinitamente diversi tra loro, e trattare queste miriadi come se formassero un unico e solo blocco tipico di esistenza animale, non è altro che megalomania antropocentrica.

Günther Anders

Un commento

  1. Avatar marco velati ha scritto:

    l’incapacità dell’uomo di accettare di essere solo una parte del creato lo porta a distruggere l’altra parte.

    5 Febbraio, 2017
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizio di notifica dei commenti: Seleziona di seguito se vuoi ricevere un avviso via email per ogni nuovo commento al testo, o per eventuali risposte a un tuo commento. In questo modo potrai agevolmente seguire la discussione senza dover tornare a far visita al sito web. Una volta effettuata l'iscrizione, potrai gestirla (modificandola o cancellandola) visitando la pagina ISCRIZIONE AI COMMENTI e seguendo le istruzioni