Il piccolo Orango poco prima di morire


Si legge in circa:
2 minuti

Questa fotografia, dal titolo Final Farewell, scattata dal fotoreporter belga Alain Schroeder, ha vinto il primo premio del World Press Photo 2020 nella sezione Nature1 e racconta una storia tragica, che speriamo serva almeno a suscitare una riflessione.
Questo piccolo Orangotango, di circa un mese, disteso sul telo verde di una sala operatoria è appena stato trovato vicino al corpo della madre nei pressi di una piantagione di palma da olio, situata a Subulussalam (Sumatra), in Indonesia. Assalita dagli abitanti di un villaggio della zona perché trovata a mangiare la frutta dei loro frutteti, la madre è stata colpita da 74 colpi d’arma da fuoco che l’hanno gravemente ferita fino a renderla completamente cieca.
Il piccolo, nonostante gli spari, è rimasto aggrappato a lei che gli ha fatto scudo con il proprio corpo. Un comportamento tutt’altro che straordinario per le femmine di Orango che allevano e difendono i loro piccoli fino all’età di nove anni, quando ormai adulti sono perfettamente in grado di essere autonomi e mettere su famiglia.
Degli Oranghi di Sumatra non si parla abbastanza. Forse perché gli interessi degli abitanti umani del luogo si scontrano proprio con quelli degli Oranghi, si tende a dimenticare (o occultare) la loro causa. Si tende, per inciso, a dimenticare che le piantagioni di palma da olio, quelle della gomma e persino il traffico illegale di Animali esotici li stanno portando velocemente all’estinzione. Ne restano solo 14 mila. Neppure il fatto che un Orango sia intelligente almeno quanto un bambino umano di otto anni, che sia in grado di imparare i segni dell’alfabeto per non udenti e a interloquire quindi con gli Umani, purtroppo è sufficiente a rendere la specie realmente protetta. Questo piccolo Orango, morirà pochi minuti dopo la realizzazione di questo scatto. Gli occhi socchiusi, la bocca aperta, sembrano implorare aiuto. Un aiuto arrivato, purtroppo, troppo tardi. Come troppo tardi sta diventando, ogni giorno, salvare questi Animali dalla nostra furia cieca e dalla nostra volontà di dominio.

Francesco Cortonesi

Note:

1) www.worldpressphoto.org/collection/photo/2020/39641/1/Alain-Schroeder-NA

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *