Categoria: <span>Media</span>



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Pubblicità antispecista "40.000 al secondo" di Ca divulgata da Progetto Vivere Vegan

Grazie al gran lavoro svolto da Progetto Vivere Vegan e alla donazione di una persona umana che ha contribuito alla copertura dei costi, dal mese di giugno parte una massiccia campagna di affissioni della pubblicità antispecista “40.000 al secondo” di Campagne per gli animali, che interesserà le maggiori città italiane. Di seguito il comunicato ufficiale di PVV a cui va il sentito ringraziamento di Campagne per gli animali e di Veganzetta


Manifesti animalisti in tutta Italia – giugno 2020

In questo mese di giugno, con il progetto Comunichiamolo, Progetto Vivere Vegan affiggerà mega manifesti con un messaggio animalista in molte città italiane. Sarà la campagna “40.000 al secondo” – ideata da Campagne per gli Animali – a veicolare questo nostro messaggio in favore degli Animali.

Antispecismo Appuntamenti Media Notizie sull'attivismo Veganismo



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

On the wild side
“Un documentario sul movimento mondiale contro la caccia” questo è il sottotitolo calzante di “On the wild side”, ultimo lavoro del regista italiano Giacomo Giorgi uscito nel 2019 ed ora disponibile online.
“On the wild side” ci parla con dovizia di particolari e informazioni di un mondo crudele e troppo spesso ignorato dalla massa: quello della caccia. Una pratica che oggi è semplicemente un intrattenimento sanguinario per Umani che amano uccidere gli Animali, o è esercitata per commerciare i loro corpi. Nel documentario si compie un viaggio per il mondo allo scopo di denunciare le diverse pratiche di caccia legali e illegali.

Animalismo Media Video



Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Survivors

Con l’avanzata mondiale di COVID-19 tornano in auge film e serie TV che tracciano scenari distopici post-apocalittici, causati da pandemie che colpiscono la nostra specie. Una di queste serie è molto famosa, risale addirittura agli anni ’70 del secolo scorso e ce ne parla Tamara Sandrin in un suo articolo. La serie in italiano è conosciuta come “I sopravvissuti” e propone un’ipotesi inquietante su ciò che potrebbe diventare una società umana scampata a un virus letale. Nella serie in questione, in estrema sintesi, si sostiene che non solo la nostra specie potrebbe non imparare nulla da un evento come una pandemia provocata dalla distruzione della Natura, ma addirittura potrebbe cercare di riorganizzare una società secondo modalità anche peggiori rispetto a quelle già conosciute.

Survivors

fonte: https://cavegan.wordpress.com/2020/03/18/survivors

Ovvio e scontato, oggi, parlare di Survivors1 (serie inglese degli anni ’70 creata da Terry Nation), ma vorrei proporre delle riflessioni, amare, che la serie ha da sempre suscitato in me e che ora sento vive e pressanti, oltreché attuali.

Media Storie



Libri Media Veganismo