Tag: thoreau



Tempo di lettura stimato: 3 minuti

caccia-uccelliAgli “Stati generali della caccia in Veneto” che si sono svolti a Vicenza nei primi giorni di febbraio 2015, Giuliano Ezzelini Storti, Presidente ARCI Caccia del Veneto ha avuto la brillante idea di partorire un nuovo slogan per la cosiddetta caccia del secondo millennio: “bisogna sparare con dolcezza“.
Far notare al suo ideatore che questa frase è una colossale contraddizione in termini, sarebbe tempo sprecato per ovvi motivi, è utile, però, proporre delle considerazioni di carattere generale, per comprendere il perché di queste trovate pubblicitarie.

0

Animalismo Notizie



Tempo di lettura stimato: 4 minuti

amos-bronson-alcott

Alcott è importante come educatore e filosofo, oltre che come militante, ma di lui non si trova traccia nei soliti manuali di filosofia e pedagogia. Nato da una famiglia di contadini poveri, condusse un’esistenza travagliata, difficile ma dignitosa, alternando di continuo lavori precari: agricoltore, taglialegna, educatore libertario… Culturalmente parlando, non avendo mezzi economici, fu sostanzialmente un autodidatta: ciò non gli impedì di diventare uno dei fondatori del trascendentalismo americano. Ralph Waldo Emerson, considerato l’esponente principale di questa corrente ecofilosofica, riconobbe ampiamente i meriti e lo spessore morale e culturale di Alcott, meno noto di altri trascendentalisti, sui quali esercitò tuttavia un profondo influsso, contribuendo al movimento con apporti originali che risalivano fino ai Greci. Egli infatti era portato a valorizzare l’antichità, e in particolare Pitagora, Platone (1) e i Neoplatonici (Plutarco, Plotino, Porfirio, Giamblico, Proclo… ). L’interesse per queste scuole era dovuto anche al fatto che in esse si proibiva l’uccisione degli Animali e il mangiar carne, tema sul quale alcuni seguaci di Platone avevano scritto dei testi molto significativi (Plutarco e Porfirio in particolare). 

0

Notizie Veganismo



Tempo di lettura stimato: 6 minuti

farfalla
Illustrazione di Emy Guerra per Veganzetta

Da Veganzetta n° 7/ 2013

Da un anno a questa parte l’azione di liberazione a volto scoperto ha assunto un ruolo da protagonista sia nel connotare gli intenti del movimento di liberazione animale, che nella riflessione antispecista, chiamata a interpretare quanto è scaturito dal salvataggio dei Cani il 28 aprile scorso alla Green Hill di Montichiari (BS). Sempre in aprile ci troviamo ad assistere a un evento storico: “la grande giornata di Milano”, come qualcuno ha chiamato il giorno dell’occupazione e liberazione a volto scoperto dello stabulario del Dipartimento di Farmacologia dell’Università Statale di Milano, che ha segnato un “punto di non ritorno” – come consapevolmente affermato dagli stessi liberatori – che porta l’azione di liberazione animale oltre la misura di ciò che può essere ignorato. 

0

Animalismo Antispecismo