Tag: The New Yorker




Tempo di lettura stimato:
3 minuti

Copertina DVD Emptying the skies

Piero Liberati attivista anticaccia, fondatore di Vallevegan, storico rifugio per Animali salvati dallo sfruttamento umano, nonché amico di vecchia data di Veganzetta, ha preso parte per molti anni a campi antibracconaggio in alcune aree critiche del Mediterraneo: prima con la LAC (Lega Abolizione Caccia)  e successivamente con l’associazione tedesca CABS (Committee Against Bird Slaughter) ed altri gruppi minori auto organizzati. Proprio tali attività lo hanno portato a partecipare in prima persona e come co-protagonista ad un docufilm dal titolo “Emptying the skies” uscito nel 2015. Il film ha avuto una distribuzione quasi nulla in Italia (essendo tra l’altro originariamente solo in lingua inglese), ma rappresenta un ottimo documento sul terribile fenomeno degli Uccelli canori migratori fatti oggetto di continue e crudeli persecuzioni da parte dei bracconieri nel bacino del Mediterraneo, in particolar modo in Italia, Francia e nell’isola di Cipro.
Piero ha raccontato a voce a Veganzetta la genesi del docufilm, un sunto di quanto discusso è riportato di seguito. Buona lettura.

14

Animalismo Media Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
4 minuti

carne
Di seguito un testo di Rosa Aimoni sul celebre libro di Hannah Arendt “La banalità del male”, a seguire alcune considerazioni a cura di Veganzetta sulla banalità dei nostri comportamenti quotidiani e sulle conseguenze che essi hanno sulla vita degli Animali.

La banalità del male di Hannah Arendt

di Rosa Aimoni

“La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme”, saggio di Hannah Arendt, è entrato nella storia della filosofia perché supera le comuni definizioni di bene e di male. Hannah Arendt, filosofa ebrea, seguì in qualità di giornalista il processo che si tenne a Gerusalemme contro Eichmann, il criminale nazista condannato per essere stato il principale responsabile della cosiddetta “soluzione finale”.

0

Animalismo Antispecismo