Tag: testi animalisti




Tempo di lettura stimato:
5 minuti

mosca - Gigi e la MoscaUna bella fiaba animalista scritta dall’amico Yuri Bautta per Veganzetta, buona lettura.
___________

C’era una volta una bambina strana. Si chiamava Gigi.
Parlava poco, e i suoi genitori le dicevano: “Sei proprio strana, Gigi!”
Un giorno Gigi aprì il libro di storia. Ma dopo dieci minuti si stancò di leggere tutte quelle date, e le lettere stampate le sembrarono tante zampe di mosca spappolate sul foglio. In più c’era una mosca, una vera, che ronzava e ronzava. Gigi era tanto infastidita dalla mosca che scrisse a matita sul libro di storia: “A cosa serve una mosca?”

Animalismo Lettere dai lettori




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

lontanodallapaura1 - Audioracconto "Lontano dalla paura"

Daniela Martino, la voce ufficiale di Veganzetta ha voluto fare un regalo a tutte le persone che ci seguono, e ha pensato di leggere per intero il racconto “Lontano dalla paura” tratto dal libro “Fuoco sulla collina. Piccolo viaggio nei mondi di Ivan Graziani” di Yuri Bautta con le illustrazioni di Adriano Fragano. 

Animalismo Media Notizie




Tempo di lettura stimato:
6 minuti

lontanodallapaura - Lontano dalla paura

Tratto da libro: Fuoco sulla collina: piccolo viaggio nei mondi di Ivan Graziani
Autore: Yuri Bautta
illustrazioni: Adriano Fragano
180 pagine
Amazon 2014

Lontano dalla paura

“…uomo forte e intelligente,
dimmi, che cos’è questa follia?”

Il cinghiale Miguel distese le ali e planò dolcemente, spingendo lo sguardo oltre l’orizzonte di dune rosse infuocate del deserto di Sahara; il vento tra le grandi penne gli diede un brivido di sabbia rovente. Miguel in quel momento si sentì, lui stesso, deserto di Sahara. Un istante dopo era diventato una distesa infinita di colline color del tramonto. Mosse con voluttà un’immensa duna scoprendo alla luce il letto di un fiume dimenticato; gli parve allora di conoscere intimamente ogni proprio granello di sabbia. Non era mai stato, prima, un deserto africano e la novità lo fece sorridere di gioia.
Sotto il sole del pomeriggio avanzato avvertì il formicolio di passi leggeri: prima che scendesse la notte, un geco del deserto correva sul deserto-Miguel, con due zampe alla volta, verso la tana. Il cinghiale Miguel decise allora di diventare quel geco e subito cominciò a zampettare sulle dita palmate, tra gli sbuffi di sabbia. Camminando senza meta verso il sole calante, il geco-Miguel si accorse che un tramonto non gli era mai parso bello come quello che si accendeva davanti a lui, appena sopra le dune.
Desiderare di essere il sole e diventarlo fu questione di un momento.  

Animalismo Notizie Veganismo