Tag: svezia



Tempo di lettura stimato: 6 minuti

eutanasia
Cani e Gatti soppressi con estrema leggerezza anche se perfettamente sani. Animali rinchiusi negli zoo fatti nascere e poi uccisi quando non attirano più visitatori, cuccioli di Animali abbandonati uccisi dalla polizia con un colpo in testa. Tutto ciò avviene in Svezia e pare sia perfettamente legale.

Pia Ragni Orrhammar è un’italiana che vive da molti anni in Svezia, è un’attivista di Djurrättsalliansen, associazione nota per aver fatto chiedere l’ultimo lager svedese di Cincillá allevati come Animali “da pelliccia” il 17 ottobre 2014 e per essersi battuta contro il terribile fenomeno della zooerastia. Pia ci invia una preoccupante segnalazione relativa alle soppressioni di Animali – domestici e non – in Paese scandinavo che, stando a quanto scrive, vengono eseguite molto spesso anche su Animali perfettamente sani o comunque con estrema leggerezza.
Ritenendo il suo racconto degno di attenzione, abbiamo approfondito la questione trovando ulteriori riscontri su articoli pubblicati dalla stampa svedese, oltre a quelli da lei stessa forniti, avvalendoci di una traduttrice madrelingua.

0

Animalismo Notizie Notizie dal mondo



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

arthur

Negli ultimi mesi si sono succedute alcune storie di Cani che con la loro morte sono diventati un simbolo: dall’eroismo di Loukanikos, alla drammatica ingiustizia applicata a Excalibur, al riconoscimento dovuto a Spike, all’orrore subito da Casper.

E’ balzata alle cronache una storia commovente a lieto fine: una delle tante storie con cui gli Animali ci insegnano i valori fondanti dell’esistenza.

0

Animalismo Notizie Notizie dal mondo



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

liberazione-animale

Riceviamo e pubblichiamo:

Il 15 di ottobre 3 attivisti e 2 attiviste svedesi sono state arrestati /e con oltre 15 capi d’accusa, tutti relative ad azioni contro allevamenti di animali da pelliccia avvenute in Svezia negli ultimi due anni.

Dopo 3 giorni uno degli attivisti è stato rilasciato, gli/le altri/e sono ancora in carcere in attesa del processo.

In Svezia come, sfortunatamente, in molti altri paesi l’industria della pelliccia dopo un periodo di declino sta tentando di recuperare terreno, grazie soprattutto alle possibilità di profitto offerte dall’esportazione verso paesi come Russia e Cina. 

0

Animalismo Notizie Notizie dal mondo Notizie sull'attivismo