Tag: Saverio Costanzo




Tempo di lettura stimato:
6 minuti
pride
Il recente film “Pride”, uscito pochi mesi fa con la regia dell’ìnglese Matthew Warchus, riporta all’attenzione collettiva uno stralcio di storia contemporanea: tra il 1984 e il 1985, in piena era thatcheriana, la protesta contro il progressivo smantellamento di miniere di carbone fu portata avanti in Inghilterra con un durissimo sciopero di minatori, protrattosi per 51 settimane e infine conclusosi con la ripresa del lavoro, stabilita dall’ala sindacale maggioritaria e morbida: di fatto con una sconfitta rispetto agli obiettivi, ma nonostante questo accompagnata da una risonanza e una solidarietà, in grado di catalizzare un’opinione pubblica sensibile, ben oltre i confini nazionali.

Antispecismo Femminismo antispecista Veganismo




Tempo di lettura stimato:
3 minuti

forrest-gump

Stupido è chi lo stupido fa!” questa era la frase che Tom Hanks nei panni di Forrest Gump usava per difendersi (intelligentemente) dagli attacchi di chi lo etichettava come stupido nell’omonimo film di Robert Zemeckis. Forrest aveva ragione perché il concetto di stupidità umana (argomento purtroppo vastissimo e ancora inesplorato) è relativo e spesso utilizzato a sproposito: quasi sempre sono gli atti, le decisioni, le prese di posizione e di dogmatismi a essere stupidi, in pratica i comportamenti, non le persone.
Pensando al rapporto tra Umani e Animali i comportamenti stupidi abbondano, e spesso sono causa di tragedie immani: una decisione, un atteggiamento, un’usanza, una tradizione stupida possono causare sofferenze enormi e la morte di milioni di Animali che subiscono la stupidità degli atti umani perché non hanno la possibilità di difendersi. La stupidità degli atti umani paradossalmente è una cosa molto seria.
Due esempi del nostro atteggiamento stupido nei confronti degli Animali sono tratti dalla cronaca di questi giorni.  
Il primo riguarda il film Hungry Hearts con Adam Driver e Alba Rohrwacher Ispirato al romanzo Il bambino indaco di Marco Franzoso, e diretto da Saverio Costanzo, film  in concorso alla 71esima Mostra del cinema di Venezia.
Il film racconta di un amore materno disperato per un figlio: la storia di Mina, una madre “vegana” che per questa sua visione della vita mette a rischio la vita del figlio.
Vanity Fair a riguardo scrive:

Animalismo Notizie Notizie dal mondo