Tag: persone animali



Antispecismo Media Notizie Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

persone ca medium - PERSONE: comunicato stampa

Comunicato stampa di Campagne per gli animali

Lunedì, 24 febbraio 2014

“Persone”

Affissi ad Arezzo i mega manifesti della nuova campagna pubblicitaria antispecista per invitare a riflettere sul rapporto che abbiamo con gli altri Animali.??Dopo il successo mediatico ottenuto lo scorso anno con l’affissione a Grosseto della pubblicità “CHI mangi oggi?”, le associazioniCampagne per gli Animali e Progetto Vivere Vegan Onlus hanno promosso la pubblicazione di quattro manifesti  di grandi dimensioni (sei metri per tre) lungo alcune vie centrali della città di Arezzo

Antispecismo Comunicati Notizie Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

La notizia dell’affissione della pubblicità antispecista PERSONE ad Arezzo è stata data anche dal blog VEGGOANCHIO del Corriere della Sera e riportata in prima pagina del Corriere.it
Di seguito l’articolo apparso sul blog di Corriere.it:

Animali? No, persone: la nuova campagna pubblicitaria antispecista

di Beatrice Montini

persone 500x281 - Animali? No, persone

Esattamente un anno fa, a febbraio 2013, per le strade di Grosseto comparvero degli enormi cartelli pubblicitari.  Nelle immagini, sei metri per tre, la gigantografia di un bambolotto (umano), fatto a pezzi, impacchettato e pronto per essere cucinato come un maialino o un agnello. Il titolo: “Chi mangi oggi?”. Sottotitolo: Gli animali non sono cose, quando li mangi mangi qualcuno, diventa vegan.

Animalismo Antispecismo Media Notizie Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
3 minuti

naso con anello - Diritti animali

Fonte: Repubblica.it

“Diritti umani agli animali”: la battaglia per cani e gatti degli intellettuali francesi

Appello per cambiare il codice civile: sono esseri sensibili, non cose. Il testo bipartisan sottoscritto da 24 personalità è stato già firmato da 250mila persone

Per una volta sono tutti d’accordo. Pensatori di destra e di sinistra, europeisti o nazionalisti, conservatori o progressisti. Insieme, uniti in un’unica battaglia di principio: dare agli animali i diritti che si meritano. Non proprio trattarli come persone, ma quasi.

È quel che chiede l’appello bipartisan pubblicato da ventiquattro intellettuali francesi in favore della causa animale. Da Alain Finkielkraut a Edgar Morin, da Michel Onfray a Boris Cyrulnik. Il testo è stato rilanciato dalla Fondazione “30 milions d’amis”, che da tempo lotta per questa rivendicazione “bestiale”, ovvero una modifica del codice civile francese affinché gli animali non siano più definiti semplicemente come “cose”. Lo Stato, scrivono i firmatari, deve finalmente riconoscere che si tratta di “esseri viventi e sensibili”. 

Animalismo Notizie Notizie dal mondo