Tag: massimo filippi




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

A un certo punto si ha voglia di restituire il biglietto d’ingresso che ci è stato dato, però questo significa lasciare gli inermi da soli…

Decine di uova rotolano delicatamente su un nastro trasportatore, tutto intorno centinaia di Galline immobilizzate in gabbie minuscole. Maiali imprigionati a vita tra sbarre di metallo, vitelli separati poco dopo la nascita dalla madre, maltrattati, legati e immobilizzati che vedono la luce del sole unicamente quando salgono sul camion per il mattatoio.

Antispecismo Media Video




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

penne e pellicole - Libri: Penne e pellicole

Massimo Filippi, Emilio Maggio
Penne e pellicole
Gli animali, la letteratura e il cinema

195 pagine
ISBN 8857521516
Editore: Mimesis
Anno: 2014

18 euro

“L’Umano” si è sempre definito come differenza da “l’Animale” e, in questa differenza, gli animali, quelli realmente esistenti, sono stati persi di vista per essere trasformati in merce, forza lavoro, divertimento e spettacolo.

Animalismo Antispecismo Notizie




Tempo di lettura stimato:
6 minuti

torture animali - Torture animali

Un articolo di alcuni anni fa che forse può tornare ancora utile.

Torture animali
di Adriano Fragano

Si sono convinti che l’uomo, il peggior trasgressore di tutte le specie, sia il vertice della creazione: tutti gli altri esseri viventi sono stati creati unicamente per procurargli cibo e pellame, per essere torturati e sterminati. Nei loro confronti tutti sono nazisti; per gli animali Treblinka dura in eterno
Isaac Bashevis Singer. Premio Nobel per la Letteratura

Per Isaac Bashevis Singer Treblinka diviene eterna a causa di quanto facciamo quotidianamente agli Animali: le torture, le vessazioni, i maltrattamenti, le violenze, le uccisioni che la nostra specie compie ogni giorno nei confronti delle altre specie animali costituiscono uno ciclopico ed eterno campo di sterminio, una Treblinka senza confini e senza tempo che ha avuto un principio con gli albori della specie umana, ma non ha una fine. Singer è riuscito nell’opera che ciascuno di noi dovrebbe fare: immedesimarsi negli altri, com-patire ed empatizzare con chi non ha diritti, non ha voce, non ha forza e possibilità di scampo.
Nelle sue parole non c’è traccia alcuna di pietà: un sentimento tipico del più forte, del dominatore e del vincitore nei confronti di chi ha perso, ma c’è compassione. Un sentimento molto più alto e soprattutto egualitario, che pone sullo stesso piano esseri senzienti apparentemente lontani ed alieni; la compassione diviene quindi strumento necessario per la rielaborazione critica del ruolo della specie umana sulla Terra. 

Animalismo Antispecismo




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

 548701 3487221030071 1314385080 n - Antispecisti quindi vegani: dossier vegan

Antispecisti quindi vegani – Dossier vegan
Il dossier che potrete leggere scaricandolo al link di seguito in formato PDF è un estratto dell’originale pubblicato su A Rivista anarchica n° 353 del maggio 2010 a cura di Troglodita Tribe e con testi di Adriano Fragano, Filippo Trasatti e Massimo Filippi.

Antispecismo Veganismo