Tag: manifestazione antispecista




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

1467285_10203904887405324_9083393701909256475_n

Riceviamo e diffondiamo:

SAI COSA SUCCEDE AL PARCO MICHELOTTI???

All’asta pubblica indetta dal Comune di Torino per l’assegnazione in concessione trentennale dell’area dell’ex zoo nel Parco Michelotti (sponda destra del fiume Po in zona Gran Madre) ha partecipato un unico candidato: la società ZOOM Torino spa, già proprietaria dello zoo di Cumiana.

Animalismo Appuntamenti Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
3 minuti

Il corteo antispecista che vorremmo dovrebbe essere un corteo coeso, compatto e deciso, un corteo pieno di cartelloni, frasi e testi inneggianti alla liberazione animale e alla fine dello specismo della società umana; dovrebbe essere un corteo di persone libere e informate, di persone che leggono, che pensano, che si scambiamo opinioni e idee, che si confrontano e – perché no? – che si scontrano per sostenere un’idea, ma sempre tenendo presente l’obiettivo finale, e sempre con la consapevolezza che mai nessun fine giustifica i mezzi.
Il corteo antispecista che vorremmo non è quello che si è tenuto a Correzzana il 20 ottobre 2012 contro il lager di Animali della Harlan: perché nonostante a tale corteo abbiano partecipato molte persone consapevoli e sinceramente spinte dal desiderio della lotta antispecista, esso è stato teatro di azioni e di comportamenti assolutamente inaccettabili. A poco serve dire che in definitiva coloro che si sono comportati da perfetti idioti erano una sparuta minoranza, perché anche solo una persona che urla “nelle foibe c’è ancora posto” è un idiota di troppo. Anche solo una persona tra mille che alza le mani per spingere o picchiare qualcuno, è un idiota di troppo.
E questo perché l’antispecismo è un’idea rivoluzionaria che intende cambiare alla radice la società umana, e per farlo non può, non deve, adottare gli stessi metodi di chi intende combattere: l’attacco violento.  

Antispecismo Comunicati Notizie sull'attivismo