Tag: macello




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

maiali solidali e1476211297958 - Ontario: i Maiali devono morire

E’ successo il 5 ottobre 2016 a Burlington, nello stato canadese dell’Ontario, ma non facciamoci illusioni, accade e può accadere ovunque, a pochi chilometri dalle nostre case. Un camion che trasportava 180 Maiali (c’è chi scrive 160, tanto sono solo merce) si è rovesciato nelle immediate vicinanze di Fearmans Pork (Fear: paura), un mattatoio che uccide 10.000 giovani Suini al giorno. Sì al giorno, non è un refuso. Le vittime sono rimaste uccise (i più fortunati), ferite e intrappolate nelle lamiere. Gli attivisti animalisti canadesi subito intervenuti hanno udito per ore urla strazianti.

Animalismo Notizie dal mondo Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
13 minuti

mucche india e1447952599830 - La politica del manzo

Un articolo che illustra la situazione di conflitto che si è venuta a creare in alcuni Stati indiani per via del divieto di macellazione delle Mucche voluto dai nazionalisti indù: tra faide religiose, interessi economici, traffici di Animali, speculazioni politiche, crudeltà, maltrattamenti, idiozie nutrizionali  e mito della carne, in una crescendo di violenza dove – come sempre – le uniche vittime innocenti sono gli Animali contesi, fintamente rispettati – per rispettare tradizioni e dogmi e per contrapposizioni religiose – e in definitiva sempre e solo sfruttati.

Fonte: Shweta Upadhyay, Fountain Ink, India
Traduzione a cura di Internazionale

In diversi stati indiani i nazionalisti indù hanno imposto il divieto di macellare i bovini e venderne la carne. La legge colpisce soprattutto i musulmani e crea danni enormi all’economia e alle fasce più povere della popolazione

Animalismo Notizie dal mondo




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

toronto pig save e1444897865726 - Colpevole di compassione

Toronto, Canada, 22 giugno.

Un gruppo di attivisti svolge una veglia di fronte alla Fearmans Pork inc, mattatoio di Burlington.
All’arrivo di un camion carico di condannati a morte, Anita krajnc corre verso il camion “armata” di una bottiglia d’ acqua e la porge a quanti più Animali riesce.

Ieri (14 ottobre 2015, N.d.R.) Anita è comparsa davanti al giudice, accusata di violazione di proprietà privata.
In una nota prima del processo ha dichiarato:  “Offrire acqua a un maiale assetato è un atto di compassione. Non è solo un diritto, ma un dovere che tutti condividiamo. Quello che è sbagliato è in primo luogo causare sofferenza ai maiali.
Affronto queste accuse penali con dignità, con la consapevolezza che verità e giustizia sono dalla mia parte“. 

Animalismo Notizie dal mondo Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
5 minuti

nomattatoio - La campagna NOmattatoio

Sabato 28 febbraio si è tenuto a Roma il terzo presidio davanti al mattatoio di Viale Palmiro Togliatti.
Anche questa volta, come le precedenti, è stato molto partecipato: presenti più di cento persone, di tutte le età, compresa una bambina accompagnata dalla madre, orgogliosa di manifestare in difesa degli Animali; e anche questa volta l’esito è stato positivo: tanti i passanti che si sono fermati a leggere i cartelli, che hanno preso i volantini, che hanno annuito con gli occhi bassi in segno di approvazione della nostra protesta. La soddisfazione più grande è quando qualcuna/o che si trova a passare di lì per caso si ferma e decide di unirsi al presidio. È già successo e si spera che succederà ancora.

Animalismo Notizie Notizie sull'attivismo Veganismo