Tag: liberazione cani



Tempo di lettura stimato: 6 minuti

processo green hill

Luana Martucci affida a Veganzetta una serie di considerazioni sullo svolgimento (e sulle posizioni giuridiche) del processo contro la liberazione di Cani Beagle durante l’azione del 28 aprile 2012 dal lager di Green Hill. Nel testo viene evidenziato che quanto hanno affermato in questo periodo da giornali e siti web a riguardo del processo (non è reato “rubare” Animali), non corrisponde a ciò che è stato dichiarato nella sentenza di Cassazione. Anzi è vero il contrario.
L’udienza di appello è fissata per il 17 gennaio 2020 alle ore 12 presso il Palazzo di Giustizia di Brescia. Buona lettura.

26

Animalismo Antispecismo Notizie sull'attivismo



0

Animalismo Antispecismo Notizie Notizie sull'attivismo



Tempo di lettura stimato: 5 minuti

Lunedì 3 dicembre 2018 alle ore 13,00 presso il Tribunale di Brescia in via Lattanzio Gambara 40, si terrà la prima udienza del processo contro i cinque attivisti che salirono sul tetto del lager per Cani di Green Hill il 14 ottobre 2011. Di seguito un testo e un video di uno degli attivisti sotto processo, Giuliano Floris. Veganzetta esprime solidarietà ed invita a presenziare al processo, per supporto agli imputati che lottarono per la liberazione di 2500 Cani beagle rinchiusi nel lager di Montichiari.

0

Animalismo Antispecismo Notizie sull'attivismo



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

processo-green-hill

Il 9 novembre è stata emessa la sentenza per le 13 persone imputate per la liberazione dei Beagle a Green Hill.

L’udienza si è svolta a porte chiuse, un provvedimento eccezionale disposto dalla giudice per motivi di sicurezza e ordine pubblico. Si è trattato quindi di un’udienza blindata. Il numero dei solidali era intorno alle 100 persone, ingente la presenza di digos di diverse città e forze dell’ordine. Ai solidali non è stato permesso l’ingresso ed è stato loro ripetutamente chiesto ad allontanarsi e di non sostare in prossimità dell’aula. Richiesta accolta solo da poche persone. Il motivo dichiarato di tali misure sembra essere la ricezione da parte del tribunale di alcune lettere minatorie.

0

Animalismo Notizie Notizie sull'attivismo