Tag: leal




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

bruno si gratta - Bruno è morto, viva Bruno!

Tornando alla notizia della morte di Bruno l’Orso rinchiuso nell’ex zoo di Cavriglia, pubblichiamo un testo di Francesco Cortonesi che è una delle persone umane che ha seguito la vicenda di Bruno più da vicino in questi ultimi anni.

Se ne è andato nei giorni scorsi l’orso recluso per 36 anni nell’ex zoo di Cavriglia.

Animalismo Notizie Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

bruno addio - Addio a Bruno l'Orso

Prendiamo atto della scelta del Comune. Da giorni avevamo informato l’amministrazione sulle condizioni peggiorate dell’animale, documentando con foto il suo stato di salute. Aveva una ferita alla zampa anteriore sinistra che non guariva”.

Animalismo Notizie Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
6 minuti

bruno orso - IostoconBruno: storia della fine di uno zoo

Francesco Cortonesi è l’attivista animalista che con il supporto della Leal – Lega Antivivisezionista ha ideato e organizzato il progetto “IostoconBruno” che ha portato alla chiusura dello zoo di Cavriglia (AR).
Riteniamo importante raccontare storie come questa proprio in un periodo in cui sempre più spesso giungono notizie strazianti sugli Animali prigionieri nei numerosi zoo costruiti da noi Umani per loro.
Di seguito riportiamo un testo che ripercorre la storia di questo luogo di detenzione per Animali che fortunatamente in breve tempo non esisterà più, un’intervista a Francesco e una galleria fotografica degli ex detenuti.

Animalismo Antispecismo Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

beagle gree hill - Via al processo Green Hill, prime rivelazioni: uccisi 6.000 Beagle in due anni e mezzo

Fonte: Blasting News

Il 29 ottobre 2014, ha preso il via il processo che vede sul banco degli imputati i gestori di Green Hill di Montichari (Brescia) e sono già emerse le prime sconcertanti verità. Sono 6000 i beagle uccisi in due anni e mezzo. Tra questi anche cuccioli affetti da una semplice dermatite, facilmente curabile. E proprio da questo particolare vi è il sospetto che gli animali venissero usati anche per testare prodotti cosmetici. Come si ricorderà la struttura è stata chiusa nel luglio 2012 dalla Procura di Brescia e posta sotto sequestro probatorio con l’accusa di maltrattamento di animali.  

Animalismo Notizie Notizie dal mondo