Tag: fiabe speciste




Tempo di lettura stimato:
5 minuti

piccolo-principe-volpe-e-rosa

Antoine de Saint-Exupery fa incontrare il Piccolo Principe con una Volpe che incredibilmente gli chiede di essere addomesticata. Una Volpe umanizzata che autolesionisticamente offre la propria libertà e la propria dignità di essere selvatico al piccolo Umano. Addomesticare vuol dire creare legami secondo l’autore, in realtà significa solo sottomettere, controllare e dominare; ma tutto ciò non compare nel dialogo tra i due: l’addomesticazione è spacciata come creazione di un legame esclusivo, importante, intimo e condiviso. Nulla di più falso.
Le favole e i racconti per bambini sono molto spesso veicolo di concetti specisti e violenti, atti a creare una vera e propria pedagogia del dominio, abituando e istruendo i più piccoli a essere ingiusti, insensibili e spietati nei confronti degli Animali: la proposta della Volpe, il suo atteggiamento bonario nei confronti dei cacciatori, la sua visione del mondo, il rito, le rose e i bruchi uccisi con noncuranza dal Piccolo Principe sono degli esempi eclatanti. Almeno le Rose “erano a disagio”.

Il Piccolo Principe
di Antoine de Saint-Exupery
Capitolo XXI

In quel momento apparve la volpe.
“Buon giorno”, disse la volpe.

Animalismo Libri




Tempo di lettura stimato:
7 minuti

gnomo-libera-tutti

Yuri Bautta questa volta ha voluto regalare a Veganzetta una favola tratta dal suo libro “Gnomo libera tutti“.
Prima di suggerirvene la lettura è doverosa una breve introduzione per spiegare questa incursione di Veganzetta nel mondo delle favole partorite dalla fervida immaginazione di Bautta. Il libro citato propone sette favole, o meglio leggende, animaliste: delle storie in cui per una volta sono gli Umani a subire la crudele sorte riservata – nella fantasia come nella realtà – agli Animali. Sette favole in cui degli gnomi magici salvano, aiutano e vendicano gli Animali vittime della violenza e della cattiveria umana, applicando spietatamente la legge del taglione.

Animalismo Libri