Tag: dominio su animali




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

15385542 1139027236132507 1669319304911867268 o e1493119330519 - Il diritto di uccidere

Subito all’inizio della Genesi è scritto che dio creò l’uomo per affidargli il dominio sugli uccelli, i pesci e gli animali. Naturalmente la Genesi è stata redatta da un uomo e non da un cavallo. Non esiste alcuna certezza che dio abbia affidato davvero all’uomo il dominio sulle altre creature. È invece più probabile che l’uomo si sia inventato dio per santificare il dominio che egli ha usurpato sulla mucca e sul cavallo. Sì, il diritto di uccidere un cervo od una mucca è l’unica cosa sulla quale l’intera umanità sia fraternamente concorde, anche nel corso delle guerre più sanguinose.

Notizie




Tempo di lettura stimato:
3 minuti

Un interessante articolo apparso su Liberazione.it a cura di un nostro collaboratore:

———-

Lo sfruttamento delle bestie alla base della discriminazione di donne e poveri

Il filosofo Max Horkheimer descrive la società  capitalista come un grattacielo dove ai piani alti vivono i ricchi e i potenti, in quelli intermedi la “gente comune” e, in quelli più bassi il sottoproletariato. A differenza, però, di molti anticapitalisti attuali, Horkheimer non si dimentica che il grattacielo ha anche una cantina, dove sono reclusi gli animali non umani, che, con la loro inaudita sofferenza, lo sostengono, ne costituiscono le “fondamenta organiche” di sudore e sangue.

Antispecismo