Tag: brambilla



Tempo di lettura stimato: 5 minuti

polpo
Illustrazione di Emy Guerra per Veganzetta

Attualmente è in atto una campagna informativa su Compassion in World Farming (CIWF) promossa congiuntamente da Campagne per gli animali (Ca) e Bioviolenza. Quest’associazione che si definisce “la maggiore organizzazione internazionale per il benessere degli animali d’allevamento” svolge una intensa attività contro gli allevamenti intensivi e a favore di “pratiche di allevamento rispettose del benessere degli animali”. In pratica si tratta di spedire gli Animali al mattatoio dopo aver loro consentito una vita diversa da quella offerta dalle pratiche di allevamento dominanti basate sui megacapannoni e sulle stalle di clausura. 

0

Animalismo Antispecismo



Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Fonte: www.left.it/2012/06/11/animalismo-nero/4338/

Animalismo nero
di Antonio Musella

Un gruppo neofascista che organizza assalti ai canili e scontri di piazza in nome degli amici a quattro zampe. Col sostegno dell’ex ministro Michela Brambilla che si mette alla testa delle sigle storiche dell’ambientalismo, come Wwf ed Enpa

Odiano i diversi, gli immigrati, gli omosessuali, ma si ergono a difensori di cagnolini e scimmiette. La passione per gli animali nel nostro Paese unisce molte figure nere. Militanti di organizzazioni xenofobe come Forza nuova, spesso a fianco di Michela Brambilla, ex ministro del governo Berlusconi, passata dalla difesa a oltranza dell’ex premier a quella degli amici a quattro zampe. Il Green Hill è un allevamento di cani beagle per esperimenti, che si trova a Montichiari vicino Brescia. Il suo nome ha fatto il giro d’Italia, una ondata di indignazione ha messo nel mirino il centro: il 29 aprile ben 1.400 persone hanno preso parte alla manifestazione dal titolo Occupy Green Hill, che si è conclusa con scontri tra manifestanti e polizia e l’arresto di dodici animalisti che erano riusciti a entrare nel centro.

0

Animalismo Antispecismo Notizie



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Fonte: www.laboratorioantispecista.org/2012/05/02/sui-fatti-di-montichiari-e-il-movimento-per-la-liberazione-animale

Le immagini dei cuccioli che passano attraverso il filo spinato di Green Hill durante la manifestazione svoltasi a Montichiari sabato 28 aprile hanno fatto il giro del mondo e toccato i cuori di migliaia di persone.

Come tutti saprete, in quell’occasione, alcuni manifestanti hanno scavalcato le reti dell’allevamento e dato vita a un’azione di liberazione a volto scoperto.
12 di loro sono stati tratti in arresto.

Ci sentiamo di prendere una posizione netta contro questa azione repressiva così come ci schieriamo sempre e in forma aperta contro ogni azione messa in atto da questo sistema per porre freno a gesti di lotta e liberazione umana, animale e della terra.

0

Antispecismo Notizie sull'attivismo