Tag: allevamento




Tempo di lettura stimato:
5 minuti

petit paysan un eroe singolare 2017 Hubert Charuel 001 630x355 - Petit Paysan, ovvero uno spot del buon allevatore compassionevole
Suona la sveglia, Pierre apre gli occhi, si alza e si fa strada tra i corpi delle Mucche che ingombrano l’appartamento, poi va in cucina, dove si prepara il caffè sotto lo sguardo curioso degli Animali. Una scena di intimo calore domestico.
Dissolvenza. La sveglia suona di nuovo, questa volta nella realtà e non in sogno, e inizia la giornata lavorativa di Pierre.

Notizie Veganismo




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

dizionario

Testo tradotto e liberamente interpretato dall’originale pubblicato su www.humanemyth.org
Traduzione e adattamento a cura di Costanza Troini

Carne felice – Happy Meat

Secondo l’industria che usa gli Animali e secondo una certa opinione pubblica male informata, questo termine si riferisce a corpi di varia origine, trasformati da Animali “felici” in prodotti, come comunemente rappresentato nella pubblicità con cartoni animati o immagini computerizzate. Questi quadretti di fantasia implicano che gli Animali sfruttati industrialmente vivano una vita idilliaca, su verdi pascoli sotto un cielo blu.

Animalismo Antispecismo Vocabolario




Tempo di lettura stimato:
5 minuti

allevamento-etico

Il cosiddetto “allevamento etico” nasce come risposta alle esigenze del consumatore umano che – pur non volendo assolutamente rinunciare al consumo di prodotti animali – voglia rivolgere i propri acquisti verso prodotti ottenuti con metodi diversi da quelli industriali. Purtroppo, oggi, sono molte le associazioni che propongono questa tipologia di sfruttamento come alternativa valida all’allevamento industriale perché, a loro dire, questa garantirebbe non solo un minor impatto ambientale e una maggiore qualità del prodotto ottenuto ma, addirittura, un maggiore rispetto delle esigenze etologiche e comportamentali dell’Animale.

Animalismo Antispecismo




Tempo di lettura stimato:
3 minuti

cavalli-aratura-ligabue

Il Cavallo, antenato della macchina da lavoro, da trasporto, da guerra pare che come macchina susciti nostalgia al punto tale da essere richiamato in causa con entusiasmo e consenso. Si legge su La Stampa di un’iniziativa che dice addio al trattore per richiamare il Cavallo a lavorare al suo posto. Nell’azienda vitivinicola biodinamica di Tassarolo “organizzano corsi e feste dedicate al cavallo da lavoro. Utilizzano 5 cavalli sia nei lavori in vigna che nei campi e nel bosco.
Durante una festa la scorsa estate hanno ospitato anche altri cavalli e la dimostrazione di numerosi attrezzi da lavoro, nonché carri e carrozze che hanno sfilato nel borgo di Tassarolo. Sono tra le aziende vinicole pioniere in Italia per l’utilizzo di animali da tiro e hanno denominato il loro progetto Cavallavor, che è diventato anche un marchio di qualità…”

Lettere dai lettori