Pubblicazione libretto: Proposte per un manifesto antispecista


Tempo di lettura stimato:
1 minuto

Manifesto antispecista pubblica Proposte per un Manifesto antispecista in versione impaginata e cartacea, di seguito il comunicato:

Aggiornamento Manifesto antispecista: pubblicazione libretto

Agosto 2012

proposte per un manifesto antispecista copertina - Pubblicazione libretto: Proposte per un manifesto antispecistaLa sezione “UN MANIFESTO?” è stata aggiornata: www.manifestoantispecista.org/web/un-manifesto (revisione 12 – agosto 2012)
Il Manifesto antispecista viene pubblicato online nella sua prima versione impaginata sotto forma di libretto a cui seguirà anche una versione cartacea in formato A6 di 28 pagine con copertina a colori che verrà resa disponibile su ordinazione a breve anche online.
La nuova versione del Manifesto antispecista prende il titolo di “Proposte per un Manifesto antispecista”.
La versione è liberamente scaricabile in formato PDF, e si da ora si accettano prenotazioni per la versione cartacea che verrà spedita su richiesta a mezzo posta con un piccolo contributo per la copertura delle spese.

 

 

 

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/NxF9a

7 Commenti

  1. Stefano Panzarasa ha scritto:

    Complimenti per l’iniziativa, devo trovare però il modo di aprire il pdf, il mio pc non logge il vostro…
    Quindi farò solo un osservazione sul sottotitolo che non compare nella copertina ma in altri posti che ho visto:
    “Strategia” è una parola di derivazione militare, sarebbe meglio trovare una sostituzione che non richiami operazioni di guerra, violenza, armi, ecc.
    Un saluto,
    Stefano

    24 agosto, 2012
    Rispondi
  2. Cereal Killer Cereal Killer ha scritto:

    Ciao Stefano,

    Grazie per i complimenti.
    Per quanto riguarda l’apertura del documento se hai problemi scrivi direttamente a: info@veganzetta.org vedremo cosa fare.

    “Strategia” è un termine che ci richiama la guerra, in realtà indica un piao d’azione per coordinare attività che portino nel lungo periodo a un risultato, e ciò si può applicare a ogni attività umana.

    24 agosto, 2012
    Rispondi
  3. Stefano Panzarasa ha scritto:

    “Piano d’azione” o ancora “metodi di azioni”… perché appunto non dire così in modo che non si faccia comunque un omaggio ai grandi strateghi militari del passato?
    Certo che strategia è ormai una parola d’uso comune che tutti capiscono ma come è uso comune pensare che i conflitti alla fine si possano risovere solo con le guerre, con la violenza…
    … violenza contro gli animali, ecco come vedo io il collegamento e quindi penso che sarebbe meglio evitare parole ambigue proprio in una bella iniziatiìva anti- violenza…

    PS – ecco una piccola ricerca etimologica:
    Etimologia: greco strategìa arte militare, deriv. da strategòs .
    1 Arte militare che studia le operazioni di guerra. 2 Condotta di guerra tenuta da un esercito per raggiungere il proprio obiettivo.

    25 agosto, 2012
    Rispondi
  4. Cereal Killer Cereal Killer ha scritto:

    Ciao Stefano,

    Anche gli esseri viventi in natura hanno le loro strategie per adattarsi all’ambiente in cui vivono e persistere in esso.
    Se un termine è stato colonizzato da alcuni non è certo rinunciando ad esso che si libera il linguaggio. Noi rivendichiamo il diritto di usare termini come “strategia” alla stessa maniera di termini come “persona” che ha un forte significato religioso (cristiano) ma che per noi è assolutamente slegato da qualsiasi visione antropocentrica e quindi religiosa.
    Parliamo quindi di “persone umane” e “pertsone non umane”.
    Se abbiamo una visione alternativa dell’esistenza, anche le parole che usiamo possono essere “liberate” da secoli o millenni di colonizzazione antropocentrica, questo con i dovuti limiti.

    27 agosto, 2012
    Rispondi
  5. Stefano Panzarasa ha scritto:

    Ciao, anche per me “persona” è slegato dalla visione antropocentrica ma anche perché ecco da dove deriva…
    Latino pers?na, voce di origine probabilmente etrusca, che significava propr. «maschera teatrale» e poi prese il valore di «individuo di sesso non specificato», «corpo», e fu usata come termine grammaticale e teologico.
    “Strategia” invece in greco significa proprio “generale”, richiama fortemente la guerra, secondo me è una parola che dovrebbe essere cancellata dal vocabolario e trovarne una nuova che richiami la pace.
    Gli animali per adattarsi all’ambiente adottano i loro “comportamenti”… Siamo noi ovviamente che parliamo delle loro “strategie”…
    Insomma io ho fatto la mia riflessione, magari sarebbe bello sapere anche cosa ne pensano altre persone.
    Un saluto,
    Stefano

    27 agosto, 2012
    Rispondi
  6. Cereal Killer Cereal Killer ha scritto:

    Ciao Stefano l’etimologia della parola “persona” non è certa, e in ogni caso anche se lo fosse il discorso è collegato al principio di riappropriarsi e riutilizzare termini in chiave antispecista, questo sempre se lo si può fare.

    28 agosto, 2012
    Rispondi
  7. Stefano Panzarasa ha scritto:

    Ciao,
    allora, io ho voluto dare il mio parere su una parola “strategia” (dal greco “generale” e anche “comando dell’esercito”) che secondo me richiama troppo la guerra e le armi e sarebbe proprio da cancellare e non da riappropriarsene anche perché non è mai stata usata all’inizio in modo pacifico…
    Ovviamente ripeto è solo il mio parere…
    Per quanto riguarda la parola “persona” non so che informazioni hai tu, il mi rifaccio a vari dizionari etimologici tra cui quello della Enciclopedia Treccani che recita:

    persóna s. f. [lat. pers?na, voce di origine prob. etrusca, che significava propr. «maschera teatrale» e poi prese il valore di «individuo di sesso non specificato», «corpo», e fu usata come termine grammaticale e teologico]. – 1. a. Individuo della specie umana, senza distinzione di sesso, età, condizione sociale e sim., considerato sia come elemento a sé stante, sia come facente parte di un gruppo o di una collettività.

    Rimango dell’idea che ormai sarebbe, se vuoi, il caso di avere altri pareri in merito oltre ai nostri. Poi insomma è il vostro documeto a questo punto fate certamente pure come meglio credete.
    Un saluto,
    Stefano Panzarasa

    28 agosto, 2012
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *