Veganzetta | Notizie dal mondo vegan e antispecista Posts



Cosa si cela dietro un bicchiere di latte? Cosa nasconde la produzione di latte di origine animale?
Vi invituamo a leggere un nostro articolo sull’argomento e a prendere visione di un filmato

Veganismo




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

—< --@ USCITA NUMERO 2 PUBBLICAZIONE VEGANA – ANTISPECISTA “VEGANZETTA”

2 ottobre 2007 – Treviso, Italia – il giorno 1 ottobre inizia la distribuzione del numero 2 di “Veganzetta”, rivista amatoriale a distribuzione gratuita, in tutta Italia. L’iniziativa continua con sempre maggiore successo (da questo mese la Veganzetta è distribuita anche nei ristoranti vegani della catena Ristoshawa); ecco alcuni titoli del numero 2: “A LETTO CON IL CANNIBALE (I vegani e il Sesso) / APRE LA SCUOLA DI VIOLENZA (La caccia e i bambini) / VERGINITA’ VEGANA“.

La “VEGANZETTA” nasce come pubblicazione amatoriale rivolta al vasto pubblico dei non vegetariani o vegani, con notizie ed informazioni, ma anche a chi è già  vegano ed intende approfondire determinati argomenti. Proprio il veganismo ed il pensiero antispecista, intesi come basi etiche necessarie per affrontare e tentare di risolvere il problema dello sfruttamento degli animali e del pianeta da parte della specie umana, saranno le tematiche che la rivista si prefigge di divulgare, analizzare ed approfondire, alla ricerca di un confronto con i lettori che vorranno contribuire alla crescita dell’iniziativa. Il formato è quello del quotidiano, ispirato alle pubblicazioni degli anni ’20 del ‘900.

Notizie




Tempo di lettura stimato:
4 minuti

felix.jpgE’ con grande tristezza che gli attivisti della Campagna SPEAK comunicano la morte di Felix, il macaco prigioniero nei laboratori di vivisezione dell’Università  di Oxford. Felix è stato ucciso dalle stesse persone che l’hanno tormentato per quasi un anno.

Qui di seguito, alcuni estratti del comunicato della Campagna SPEAK.

A quanto pare, Felix è nato in gabbia. E’ sempre vissuto in una gabbia e alla fine ha sofferto in una gabbia prima di essere ucciso, solo, in una gabbia.

Notizie




Tempo di lettura stimato:
4 minuti

Molti circhi continuano a sfruttare gli Animali per il loro tornaconto, neppure per profitto (in quanto oramai la maggior parte dei circhi vive anche di contributi statali) ma piuttosto per poter svolgere il proprio lavoro con meno figure di elevata professionalità  (come un acrobata ad esempio), meno impegno, e soprattutto meno dipendenti umani (nessun Animale è stipendiato o ha tutela sindacale o diritti paragonabili a quelli di un Umano), utilizzandoli inoltre per attirare un pubblico spinto dalla curiosità  di vedere Animali esotici costretti ad impegnarsi in azioni innaturali e spesso ridicole o pericolose.

Animalismo