Oltre l’antifascismo: incontro a Forlì


Tempo di lettura stimato:
1 minuto

MARTEDI’ 16 APRILE

presso la Caffetteria “Dell’Amore”, P.le Foro Boario 13, Forlì

serata a cura di EQUAL RIGHTS FORLI’

ore 19 – Aperitivo/Buffet Vegan.

ore 20 – OLTRE L’ANTIFASCISMO

Come il fascismo discrimina in base ad una presunta superiorità della razza; lo specismo lo fa in base alla specie. L’antispecismo è intrinsecamente antifascista perchè lotta per la libertà di ogni essere vivente e per la fine di ogni discriminazione e sfruttamento.

Riflessioni sull’antispecismo e approfondimento in merito alle infiltrazioni di gruppi di destra nel movimento di liberazione animale. Con la partecipazione dei redattori di “Veganzetta”.

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/8QdKn

17 Commenti

  1. davide ha scritto:

    ciao,

    siccome sono parecchio confuso sull’argomento. dalla frase “l’antispecismo è intrinsecamente antifascista” si evince quindi che tutti gli animali al mondo dovrebbero essere antifascisti.
    quindi volevo capire se tutti gli animali al mondo fossero antifascisti, oppure solo quelli italiani. poichè mi rimane il dubbio che magari quelli russi possano essere anticomunisti, o quelli nord americani antimperialisti.
    spero in una vostra cordiale risposta.

    saluti

    Davide

    p.s. io, fino a una vostra risposta capace di farmi cambiare idea, rimango però dell’idea che la maggior parte di animali non abbiano fede politica… e leggendo questi articoli mi viene il dubbio che oltre le infiltrazioni di destra vi siano soprattutto infiltrazioni dalla sinistra… io le condannerei entrambe!

    9 aprile, 2013
    Rispondi
  2. Cereal Killer Cereal Killer ha scritto:

    Ciao Davide,

    Dalla frase si evince che chi si reputa antispecista è anche antifascista, agli Animali non interessa questo. Si parla di chi propaganda e pratica l’antispecismo.
    Gli Animali chiaramente non possono avere una “fede politica” come dici tu per il semplice fatto che non fanno parte della società umana, hanno loro società e loro dinamiche che sono estranee alle nostre, e come tali vanno rispettate.
    La questione dell’antifascismo è squisitamente intra-specifica, ossia riguarda la nostra specie e non le altre. Chi reputandosi antispecista crede nell’uguaglianza, nella libertà individuale e nel valore del singolo, ovviamente lo crede per ogni Animale (sia esso umano o no), per tale motivo essendo antispecista è anche antifascista, antirazzista, antisessista ecc… Questo proprio perché crede che tutti gli invidui abbiano pari dignità a prescindere dalle loro caratteristiche e differenze. Ciò presuppone pertanto che in ambito antispecista non ci possano essere infiltrazioni fasciste, né sessiste, né razziste, né altri tipi di infiltrazioni di singoli, gruppi o organizzazioni che propinino ideologie caratterizzate dall’affermazione del dominio, della sopraffazione, della violenza e della disuguaglianza. Pertanto ogni tipo di infiltrazione che abbia tali caratteristiche va condannata.

    9 aprile, 2013
    Rispondi
  3. davide ha scritto:

    ciao,
    grazie per la risposta ma io continuo ad avere ancora dubbi… il fascimo in russia nn c’era, come fanno ad essere antifascisti gli antispecisti russi??? o vi sono solo antispecisti in italia??? faccio un esempio, secondo vostra logica in russia dovrebbero essere anticomunisti giusto??? (visto che anche la era limitata la libertà…)
    è questo il punto che nn riesco a comprendere della logica di veganzetta, continuate a pubblicizzare gli antifascisti, non è che volete infiltrare questo pensiero??? io credo che sia da condannare gli schieramenti politici al completo…
    cosa ne pensi del candidato sindaco di roma del pd??? anche lui è probabilmente un antifascista…

    “agli animali non interessa questo”, io mi reputo antispecista e mi reputo un animale, perchè fai distizione fra l’animale uomo e il resto del regno animale???

    grazie,

    Davide

    9 aprile, 2013
    Rispondi
  4. Ciao Davide,

    in Russia i fasciasti c’erano eccome, non cadere nell’errore di pensare al fascismo solo come un elemento storico della vita italiana, il pensiero fascista e i metodi fascisti sono presenti in moltissime correnti di pensiero politiche e religiose, si pensi allo stalinismo in Russia (si parte da un’idea di uguaglianza derivante dal comunismo e si arriva a sterminare milioni di persone nei gulag), o ai Kmer rossi cambogiani, o alla Cina, o anche agli stati teocratici (come l’Iran), o alla politica espansionistica e discriminante di Israele, o all’imperialismo statunitense e via discorrendo.
    Ogni volta che c’è qualcuno che con la forza impone la sua legge controllando la vita degli altri e imponendo il suo volere, si può parlare di metodo fascista, e tale metodo va combattuto.
    Noi non vogliamo infiltrare nessun pensiero, ci si limita solo a parlare di visioni che possono essere concordanti con l’antispecismo e di altre che non lo sono.
    Del candidato sindaco di Roma non dovrebbe interessare nulla ad un antispecista perché non è con la politica istituzionale che si cambiano le cose, non si devono chiedere leggi, regolamenti o normative che obblighino la gente a evitare determinati comportamenti, ma si deve cambiare la visione che le persone hanno del nostro rapporto con gli Animali e con gli altri in generale.
    Non si deve confondere la politica esercitata dalle persone con la politica partitica che è ben altra cosa. Le gerarchie statali e burocratiche sono già esse stesse uno strumento di controllo e di dominio. Come antispecisti è alle persone, ai singoli e alla società civile che ci rivolgiamo, le istituzioni non sono nostri referenti. Quindi che il candidato sindaco sia del pd o di altri partiti non cambia nulla, che sia pro vivisezione è solo un’aggravante.

    10 aprile, 2013
    Rispondi
  5. davide ha scritto:

    ciao, concordo su quanto dici sulla libertà, non posso concordare quando affermi che si tratta di fascismo… il fascismo è circoscritto all’italia e nn certo alla russia di stalin… il fascismo è fascimo, il nazismo è nazismo, il comunismo è comunismo, il sionismo è sionismo! io ho origini ungheresi, e ti assicuro che nn erano i fascisti quelli che tolsero la vita a mio nonno… quindi chiamiamo le cose con il loro nome.
    tempo addietro avevate difeso le posizioni di alcuni giovani che impedirono ad altri giovani di partecipare a una manifestazione, contro l’harlan mi pare… quelle persone avevano gli stessi ideali di stalin! stessi metodi di libertà del pensiero…
    perchè allora accusare solo la frangia di destra se poi siete pronti a prendere le difese di un vivisettore che di destra non è e che nn rinnega nemmeno ciò che fece col suo lavoro???
    due pesi e due misure insomma…

    Davide

    10 aprile, 2013
    Rispondi
    • Cereal Killer Cereal Killer ha scritto:

      Ciao Davide,

      questo è un sito che parla di antispecismo e non dedicato alla storia moderna e contemporanea, ad ogni modo come già detto un conto è il fenomeno storico del fascismo come corrente politica e ideologia, un altro è il metodo fascista, la prassi fascista che possono essere riscontrate in moltissime realtà del passato e del presente.
      Come già scritto più volte l’antispecismo condanna ogni principio liberticida, gerarchico, votato alla sopraffazione e alla violenza, pertanto possiamo fare ogni tipo di distinzione, ma la sostanza è che chi schiaccia con la violenza la libertà degli altri, chi usa la forza e la pratica del dominio per assoggettare gli altri usa delle metodiche inaccettabili.
      Se si indice una manifestazione antispecista è chiaro che ci si aspettano personbe che siano in linea di principio sulla stessa lunghezza d’onda, se così non è non sono ben accette, come non sarebbe ben accetta una persona armata in una manifestazione non violenta.
      Non so a chi ti riferisci, ma temo tu stia facendo molta confusione: non abbiamo mai difeso alcun vivisettore, come non abbiamo mai preso le parti di alcun partito politico.

      10 aprile, 2013
      Rispondi
  6. davide ha scritto:

    ok, quindi voi mi consigliate di partecipare a questo evento in cui si discuteranno tutti i tipi di fascimi o solamente la solita retrorica di antifascimo italiano???

    grazie

    davide

    10 aprile, 2013
    Rispondi
    • Cereal Killer Cereal Killer ha scritto:

      Ciao Davide,

      La risposta ti è già stata fornita, se vorrai partecipare sarai il benvenuto.

      10 aprile, 2013
      Rispondi
  7. Noemi ha scritto:

    Sul fatto che siate animalisti o, se più vi piace, antispecisti nulla da dire, ma che vogliate costruire un antifascismo a vostro uso e consumo non è accettabile. E’ l’introduzione di battaglie di destra e borghesi ad aver rovinato la causa antifascista. E nei paesi come il nostro dove si è lasciato che questo accadesse siamo ridotti ai minimi storici. Mi stupisce che i compagni di Forli diano spazio a queste cose.

    12 aprile, 2013
    Rispondi
    • Cereal Killer Cereal Killer ha scritto:

      Cara Noemi,

      Ci “piace” essere definiti antispecisti, e nessuno vuole costruire un antifascismo a nostro uso e consumo, come nessuno vuole entrare nel merito di questioni prettamente locali o nazionali, ma l’idea antifascista non è né tua né nostra, come non lo è quella femminista, antirazzista e antispecista, e quindi lasciaci il diritto di esprimerci e di fare il nostro percosro. Il fatto che tu ti stupisca che a Forlì ci “diano spazio” è la dimostrazione palese che se un antispecista è ovviamente anche antifascista, non è detto il contrario. La battaglia antispecista non è né borghese, né di destra, è una battaglia libertaria ed egualitaria che pone tutti i senzienti sullo stesso livello, molto più rivoluzionaria di chi si reputa contro chi opprime salvo poi sedersi a tavola e mangiarsi una bistecca che oltre a essere un pezzo di un essere senziente ammazzato è anche il simbolo della società violenta, reazionaria e capitalista: a tavola si diventa tutti nazisti nei confronti di chi non può difendersi.
      la causa antifascista in Italia è quella che è perché l’antifascismo non ha saputo rinnovarsi. Non darci colpe che non abbiamo.
      Prima di criticare gli altri è sempre opportuno guardarsi allo specchio.

      Saluti antispecisti

      12 aprile, 2013
      Rispondi
  8. davide ha scritto:

    quindi come pensavo l’idea antifascismo-antispecismo è solo vostra… come dimostra il commento di noemi e la vostra risposta, quello che voi chiamate fascismo è giusto come lo interpreto io quindi solo a livello nazionale…
    se invece lo intendiamo come dite voi l’antifascismo non dovrebbe avere una collocazione politica, quindi destra o sinistra, l’importante è che ci sia la libertà…
    quindi andrebbero a cadere le vostre illazioni sui gruppi di destra…
    infondo se un antifascista mangia la bistecca come dite voi, che libertà c’è per il resto degli animali??? sarebbe un controsenso quindi associare gli antifascisti con gli antispecisti.
    una domanda mi sorge spontanea… se il mio ragionamento nn fosse corretto, fatemi un esempio di partito italiano odierno che sarebbe da considerare antispecista/antifascista secondo il vostro pensiero che io ancora nn riesco a cogliere.

    15 aprile, 2013
    Rispondi
    • Cereal Killer Cereal Killer ha scritto:

      L’idea non è solo di Veganzetta, puoi sempre fare una piccola ricerca sul web per poter constatare che sono molti i gruppi antispecisti che parlano di antifascismo.
      Si tratta solo di una ovvia conseguenza di un pensiero libertario.
      Il commento di Noemi dimostra solo la posizione di Noemi, ossia che l’unico antifascismo che interessa a determinate persone è legato storicamente all’Italia, il resto è del tutto secondario.
      E’ proprio per questo motivo che l’antifascismo nel nostro paese è in caduta libera da molto tempo.
      Le nostre non sono illazioni: anche in questo caso basta fare una ricerca sul web.
      Come si è già detto l’antispecismo è anche antifascista, come è anche antirazzista etc… non è assolutamente detto il contrario. Se un antifascista (o un/una comunista, o un/una anarchico/a, un/una libertario/a, un/una pacifista, un/una femminista e chi più ne ha, più ne metta) si mangia una bistecca di carne si comporta nel modo che molto chiaramente Bashevis Singer ha denunciato: “Più volte ho pensato che per quanto riguarda il suo comportamento verso gli animali, ogni uomo è un nazista”.
      Ciascuno tragga le conseguenze che ritiene opportune.
      Come già detto più e più volte chi si reputa antispecista non si occupa di partiti politici, politici di professione… L’antispecismo è una rivoluzione dal basso.
      Con questo ritengo di essere stato sufficientemente chiaro sull’argomento.

      15 aprile, 2013
      Rispondi
  9. davide ha scritto:

    l’antifascismo è politica… è il fulcro della repubblica e di molti partiti…
    quindi o nn c’entra nulla con l’antispecismo oppure voi fate politica affermando che è giusto estromettere o allontanare i gruppi di destra che diffondono l’antispecismo affermando inquivocabilmente che bisogna solo sostenere gruppi di sinistra… ma nel mondo i “fascismi” come li chiamate voi, nn sono tutti di destra…

    alla faccia che nn fate politica…

    davide…

    molto deluso…

    15 aprile, 2013
    Rispondi
    • Cereal Killer Cereal Killer ha scritto:

      Ciao Davide,

      Ti è già stata spiegata la posizione di questo sito e tu non la vuoi capire, è chiaro che parliamo due lingue diverse.
      E’ inutile quindi continuare a ripetere sempre le stesse cose.
      Grazie per il confronto.

      15 aprile, 2013
      Rispondi
  10. davide ha scritto:

    beh è ovvio che la vostra sia una posizione sbagliata… perchè come già detto in un altra nazione allora sarebbe giusto che i gruppi di sinistra non siano antispecisti, ad esempio in russia, dove il “fascismo” era rosso e non nero…
    a me continua ad essere una cavolata questa cosa antispecismo/antifascimo, soprattutto perchè l’antifascimo per il 99% delle persone nn è ciò che intendi tu, ma l’antifascimo fa coppia (sbagliando, ma è ciò che insegnano nelle scuole) con partigiani e comunismo (ed ho già detto tutto).
    solo l’antispecismo che è non c’entra nulla con l’antifascismo è veramente per la libertà ed il rispetto di ogni genere di animale a 360 gradi…
    per combattere lo specismo, bisogna essere assolutamente trasversali, ne destra ne sisnistra… il solo fatto di considerare di “imbarcare” una sola delle due fazioni è simbolo di politicizzare l’antispecismo…
    io condanno sia destra che sinistra se vogliono “politicizzare” l’antispecismo, poichè come affermi tu nn è politica… voi invece condannate solo la parte destroide… per questo siete poco credibili.

    15 aprile, 2013
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *