OccupyMcDonald’s


Tempo di lettura stimato:
2 minuti

occupymcdonalds e1427480395335 - OccupyMcDonald's

Earth Riot (Convivenza Pacifica), Azione ANImalista MOdena, e Antispecisti Antifascisti Pratesi hanno di recente lanciato una serie di presidi itineranti in varie città d’Italia davanti ai punti vendita della catena di fast food McDonald’s, il nome del tour è eloquente: #OccupyMcDonaldsTOUR.
I motivi di questa mobilitazione vengono così spiegati dalle stesse sigle organizzatrici:

Per protestare contro questa multinazionale icona del capitalismo e del consumismo, simbolo di quell’industria della carne e dei derivati che uccide miliardi di animali ogni anno, colpevole di promuovere la deforestazione, di alimentare il problema della fame nel mondo e lo sfruttamento dei lavoratori e del lavoro minorile.

Entro l’anno, McDonald’s inizierà a commercializzare anche in Italia un’alternativa definitiva “vegan”: si tratta di un subdolo e disperato tentativo da parte della multinazionale di risollevare i propri guadagni tentando di attirare una fetta di consumatori sulla carta ostili.
Non è “veganizzando” l’industria che risolveremo i problemi che attanagliano il Pianeta; non è assecondando i diktat del mercato che potremo raggiungere la liberazione della Terra, animale e umana.

NON VOGLIAMO McDONALD’S “SOSTENIBILE”, LO VOGLIAMO CHIUSO!

Un’iniziativa interessante che vuole porre l’accento su un problema che è di assoluta rilevanza: il tentativo da parte del mercato di sfruttare commercialmente, e ridurre a mero fenomeno consumistico, il veganismo (su Veganzetta si è già parlato della questione). Quanto si sta verificando, pur non minacciando direttamente l’idea antispecista e chi la promuove (ciò in riferimento a una delle parole d’ordine del tour: l’antispecismo non è un business), è un palese tentativo di espandere il mercato grazie a una nuova tipologia di consumismo: quello vegan.
Consumatrici e consumatori vegan hanno raggiunto una massa critica appetibile per la grande distribuzione, e rappresentano inoltre una tipologia molto interessante di utente (sia dal punto di vista economico che di ritorno d’immagine per le aziende) perché esprime le proprie preferenze di consumo su basi etiche.
Tutto ciò va denunciato e contrastato. La speranza è, quindi, che questa iniziativa posso risultare utile non tanto al mondo antispecista (poco interessante e troppo ostico per una penetrazione commerciale efficace), quanto a quello vegan in generale.
Buon tour.

Per maggiori informazioni sul tour: #OccupyMcDonaldsTOUR

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/gYDl9

Commenta per prima/o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *