Musica antispecista: el sol que te ilumina


Tempo di lettura stimato:
1 minuto

bruco
Illustrazione di Emy Guerra per Veganzetta

Da Veganzetta n° 7/ 2013

La canzone che il cantante e musicista spagnolo Willy Fuego scrisse dopo aver visitato un lager di Galline in Spagna, e aver visto di persona come venivano uccise: una visione orribile che lo convinse a diventare vegano.

Titolo: El sol que te ilumina
Musica: BackDub
Voce e testo: Willy Fuego
Album: Música contra la represión (www.unidoscontralarepresion.org)
La canzone (gentilmente concessa dall’autore) si può ascoltare al seguente
indirizzo: www.veganzetta.org/audio/index.html (selezionare la traccia della canzone dall’elenco)
Il sole che per te brilla è una lampadina che s’illumina tra le sbarre.
Ammucchiati, uno sopra l’altro, si ascolta l’agonia, la copre una radio che
suona tutto il giorno.
Ieri aprì un’altra volta la porta e tornò a sentirsi la paura si potevano
vedere i suoi piedi camminare sul pavimento.
Ieri aprì un’altra volta la porta e tornò a sentirsi il freddo si potevano
vedere i suoi piedi camminare per il corridoio.
Fosti tu che si presero in un bagno di sangue, ti lasciarono appeso, pazzia
a due passi.
Fosti tu che si presero in un bagno di sangue, ti lasciarono appeso, pazzia
a due passi.
Il sole che per te brilla è una lampadina che s’illumina tra le sbarre. Ammucchiati,
uno sopra l’altro, si ascolta l’agonia, la copre una radio che
suona tutto il giorno.
Che si presero…
…che suona tutto il giorno.
ti lasciarono appeso…
…che suona tutto il giorno. Che si presero…

Traduzione dallo spagnolo a cura di Sonia España Ribera

0
Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/av3jI

Commenta per prima/o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizio di notifica dei commenti: Seleziona di seguito se vuoi ricevere un avviso via email per ogni nuovo commento al testo, o per eventuali risposte a un tuo commento. In questo modo potrai agevolmente seguire la discussione senza dover tornare a far visita al sito web. Una volta effettuata l'iscrizione, potrai gestirla (modificandola o cancellandola) visitando la pagina ISCRIZIONE AI COMMENTI e seguendo le istruzioni