Lo sguardo di un Animale anziano


Tempo di lettura stimato:
2 minuti

pecora anziana - Lo sguardo di un Animale anziano
Phyllis, Pecora di 13 anni

Da Nemesi Animale

È un privilegio raro, oggigiorno, incontrare lo sguardo di un animale anziano.

Nella nostra società non capita spesso che un animale possa morire di vecchiaia, in particolare per gli animali cosiddetti da “reddito”, rinchiusi negli allevamenti in attesa di finire appesi al gancio di un macello, è certamente impossibile.

Le mucche “da latte” vengono stuprate e munte fino all’esaurimento e, quando non producono più abbastanza denaro per l’uomo sotto forma di latte, vengono letteralmente gettate via, portate al macello, intorno ai sette anni, quando in natura potrebbero vivere sino a quaranta.
Lo stesso vale per le galline, la cui vita media in natura sarebbe di dieci anni, mentre negli allevamenti dopo nemmeno un anno la produzione di uova non è più sufficiente per ritenerle degne di continuare a vivere la loro esistenza e vengono così spedite al macello per diventare “carne di seconda scelta”. I moderni allevamenti hanno creato animali che crescono di più e più in fretta dei loro parenti selvatici: tacchini che ingrassano a dismisura fino allo spezzamento delle zampe, maiali che crescono fino a non potersi più muovere, conigli che muoiono giovanissimi perchè “creati” per non sopravvivere più del “necessario”.

La fotografa Isa Leshko ha pubblicato una serie meravigliosa di immagini di animali anziani, che hanno potuto concludere la fine dei loro giorni in rifugi per animali, permettendoci così di incontrare i loro sguardi, nonostante tutto pieni di speranza, riconoscenza ed immensa saggezza:

http://isaleshko.com/elderly-animals/

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/EvBBR

Commenta per prima/o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *