Linda


Tempo di lettura stimato:
2 minuti

disegno de filpo - Linda

Un racconto breve di Paolo Merenda, il disegno è di Natascia De Filpo.

Linda

Fra cento chilometri sarò da lei. L’andatura media è di centoventi chilometri orari, per cui ci impiegherò non più di cinquanta minuti. Dopo un viaggio del genere non avverto più confini fra me e la moto. Sono intrappolato in una dimensione senza spazio né tempo. Fa un caldo atroce, persino la t-shirt dei Motorhead mi è superflua. Il rombo delle marmitte, il luccichio delle cromature e l’odore di benzina non mi danno più fastidio. Avverto le vibrazioni sul manubrio come un salubre massaggio. Gusto ogni profumo che percepisco nell’aria calda in attesa di ritrovare il suo. Le ho promesso di arrivare prima del tramonto. Fra cinquanta chilometri sarò da lei. Il viaggio è diventato meno piacevole. Gocce d’acqua appuntite mi perforano le mani ancorate su freno e frizione. La t-shirt dei Motorhead mi è ora insufficiente. Lo statore logoro potrebbe uccidere la batteria, cuore della moto, da un momento all’altro. La spia della riserva si è accesa e ho finito i soldi. Le gomme lisce mi fanno sbandare sull’asfalto bagnato dal quale sale il calore sprigionato dalla pioggia. Ad ogni frenata o sterzata rischio di spezzarmi l’osso del collo. L’andatura si è ridotta a ottanta all’ora e sta calando il sole.

Ancora pochi metri e sarò da lei. Ormai è buio. Accendendo i fari ho affaticato ancor più la batteria, poi sono rimasto senza benzina. Lei si sarà addormentata aspettandomi sul divano a pancia in su. Mi starà sognando. Il mio piccolo amore non mi dirà quanto le sono mancato, non lo può fare, ma non ha nessuna importanza. Basteranno gesti come il suo avvicinarsi sinuosa nonostante la mia t-shirt dei Motorhead bagnata e maleodorante, intrisa di benzina e sudore.

Linda è la mia tenera gatta bianca. La femmina della mia vita. Unico essere che accompagna da anni la mia quotidianità senza dire una parola. Rende colorata un’esistenza grigia. Accompagna ogni attimo delle mie giornate fin dal risveglio. È una creatura meravigliosa, intelligente, ma non conosce la malizia. I suoi occhi verdi splendono come pietre preziose nel buio. Tutto ciò che volevo è essere da lei prima possibile. Getto la t-shirt dei Motorhead e ci addormentiamo sul divano a pancia in su.

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/VMuvO

Commenta per prima/o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *