Light in dark places – mostra antivivisezionista a Los Angeles


Tempo di lettura stimato:
2 minuti

1010371 10154117105185252 137504496386489224 n - Light in dark places - mostra antivivisezionista a Los Angeles

Il Museo Nazionale degli Animali e della Società di Los Angeles dedica una mostra ricca di materiale relativo alla storia delle lotte antivivisezioniste nel mondo dall’era vittoriana ad oggi.

Una sezione è anche dedicata alle lotte antivivisezioniste italiane, e in particolar modo alla vicenda Green Hill. Tramite Tino Veducci (che Veganzetta ha presentato mediante un incontro tenutosi a Treviso sul caso BlackMail3) è stato raccolto numeroso materiale testuale, video e fotografico sulla campagna contro Green Hill. Veganzetta ha collaborato all’allestimento della mostra fornendo (grazie a Luana Martucci) dei video delle liberazioni avvenute il 28 aprile 2012 a Montichiari, e del materiale fotografico. Tino presenterà la storia del movimento antivivisezionista italiano il 26 giugno 2014 a Los Angeles presso il museo.
Di seguito il testo di presentazione del workshop di Tino, e una breve galleria fotografica della mostra.

LIGHT IN DARK PLACES
Anti-Vivisection from the Victorian Era to Modern Day

10 maggio – 3 agosto 2014
National Museum of Animals & Society
4302 Melrose Ave
Los Angeles, CA 90029

THUR. 6/26
“Not only beagles: History of the Italian Anti-Vivisection Movement and how to create an anti-speciesism society”
A presentation by Tino Veducci
7:30 pm. Suggested donation: $3 members; $5 non-members

Tino has been an animal rights activist for over 25 years and vegan for over 10 years. During those years, Tino was involved in campaigns that shut down breeders to vivisection labs such as Consort Beagles, Save the Hillgrove Cats, Shamrock Farm, Save the Newchurch Guinea Pigs, Morini and Green Hill.

At present Tino raises awareness of animal suffering in the food, entertainment, experimentation, and fashion industries with the London Animal Rights. He also runs a building in East London with other social movements, working on self-organized, non-hierarchical projects for social change.

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/9S0yj

Commenta per prima/o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *