L’Elefante e il treno


Tempo di lettura stimato:
2 minuti

elefante e il treno 120x120 - L'Elefante e il treno

Questa fotografia scattata nel distretto di Alipurduar, nel Bengala Occidentale (India), dal fotoreporter Locha Deb ci mostra un Elefante che sta tranquillamente attraversando i binari della ferrovia noncurante dell’arrivo di un treno. In realtà, guardando bene, s’intuisce che il treno è fermo.
Alcuni passeggeri affacciati ai finestrini stanno osservando incuriositi l’attraversamento e uno di loro sembra addirittura filmare la scena con il telefonino.
Questa linea ferroviaria “assassina” che attraversa la Riserva delle Tigri di Buxa è stata responsabile della morte di oltre 60 Elefanti negli ultimi dieci anni. I rigidissimi limiti di velocità imposti infatti sono quasi totalmente ignorati e gli autori di incidenti con Animali selvatici non vengono puniti. In India il recente sviluppo del Paese ha causato gravi danni alla biodiversità perché quasi ovunque si è scelto di ignorare le aree protette. I nuovi progetti riguardanti la rete ferroviaria e stradale non sembrano comunque voler tener conto del problema e, nei prossimi anni, sono previste numerose altre linee che attraverseranno queste zone. Curiosamente la “mascotte” delle linee ferroviarie del paese è un Elefante di nome Bholu.
Naturalmente questi problemi non riguardano solo l’India. Gli Umani infatti sono scarsamente interessati a salvaguardare realmente le riserve in tutto il Mondo e anche in Italia non mancano esempi di questo tipo. Solo 2017 ad esempio, ben tre aree protette sono state devastate nel nostro territorio a causa di smaltimenti illegali, incendi e abbattimenti abusivi di alberi. La fotografia di Locha Deb è stata premiata con una menzione speciale al recente Sanctuary Wildlife Photography Awards per tentare di sensibilizzare le persone umane sull’importanza del rispetto di queste zone (gli ultimi pezzetti di Natura non antropizzata rimasti) e per ricordare ancora una volta a noi tutti che non siamo i padroni assoluti del Pianeta.

Francesco Cortonesi

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/jhYhA

Un commento

  1. Paola Re ha scritto:

    Da non credere. In certi posti si lotta per avere l’attraversamento degli animali selvatici piccolini per non farli finire morti sfracellati sull’asfalto e qui invadono pure la terra degli elefanti.
    Oltre al danno, la beffa, visto che la “mascotte” delle linee ferroviarie del paese è un Elefante di nome Bholu.

    21 gennaio, 2018
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *