L’agonia di un Toro spagnolo


Tempo di lettura stimato:
2 minuti

agonia_di_un_toro.jpg

Fonte: http://www.leggo.it/articolo.php?id=138488&sez=ESTERI

TORO MUORE DOPO MEZZ’ORA
DI AGONIA: ED àˆ BUFERA

Martedì 13 Settembre 2011

MADRID – L’agonia di Afligido è durata mezz’ora, fino alle 11,30 di oggi. Il toro di 608 chili è stato ferito ed è morto nel torneo de La Vega, la controversa festa taurina di Tordesilla (Valladolid), in cui l’animale viene inseguito e colpito da decine di lance infilzate dal pubblico e muore dissanguato. A dare il colpo di grazia all’animale, davanti a circa 35.000 persone, secondo fonti del Comune, è stato Oscar Zamorano, che già  aveva vinto il trofeo per aver abbattuto lo scorso anno, anche se a cavallo, il toro de la Vega.

Contro la discussa tradizione del toro di Tordesilla hanno manifestato centinaia di animalisti provenienti da Madrid, Murcia, Valencia e dalla Catalogna, che da anni chiedono l’abolizione del torneo medievale, definito «una barbarie», ma dichiarato Bene di Interesse del Patrimonio culturale dalla giunta di Castilla y Leon. Con indosso magliette verdi, gli animalisti hanno rappresentato stamani un atto simbolico al grido di «spezza una lancia a favore del toro» e slogan come «la tortura non è cultura» e «diritti per gli animali subito!». Gli animalisti hanno letto al sindaco di Tordecilla, il socialista Josè Antonio Gonzalez Porcela, un manifesto sottoscritto da giornalisti, scrittori, sportivi, musicisti e personalità  dello spettacolo, in cui si chiede l’abolizione della polemica ‘fiestà  e al quale hanno aderito migliaia di persone in una campagna on line attraverso la pagina web ‘rompeunalanza.com’.

«Il toro soffre non solo fisicamente – assicura la veterinaria Marta Jimeno, del Partito contro il matrattamento animale, Pacma – Da oltre quarant’anni da un punto di vista scientifico sappiamo che sente emozioni e, pertanto, panico, paura, frustrazione, claustrofobia e ansia quando viene inseguito, anche quando lo si separa dal branco e si carica su un camion». Per oggi pomeriggio le associazioni animaliste hanno convocato un concentramento nella madrilena Plaza de Callao, per chiedere che al torneo del toro de la Vega venga tolta la dichiarazione di bene di interessa culturale e sia definitivamente abolito.

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/9y9wq

Commenta per prima/o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *