La riserva naturale di Chernobyl


Tempo di lettura stimato:
1 minuto

lupo chernobyl - La riserva naturale di Chernobyl

L’area di Chernobyl, in Ucraina, ospita un numero sempre più alto di animali selvatici. Colpita dall’incidente nucleare nel 1986, l’area è stata abbandonata dai 116mila residenti.

Secondo Current Biology, l’abbondanza di cinghiali, cervi, caprioli, lupi e altri mammiferi, mostra che lo spopolamento umano ha favorito la fauna selvatica, a prescindere dai danni che le radiazioni nucleari possono aver provocato ai singoli animali. La presenza umana, con la caccia, l’agricoltura e la silvicoltura, ha un impatto più forte delle radiazioni.

Fonte: Internazionale n° 1123 del 9 ottobre 2015

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/JmBTJ

Commenta per prima/o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *