Jessica Beorchia


Tempo di lettura stimato:
1 minuto

Jessica Beorchia - Jessica Beorchia

Il primo gruppo di dipinti, “Nature morte” sono nati dall’idea di presentare gli animali non-umani nelle condizioni di sfruttamento, per mostrare la verità.
Troppo spesso in molti credono che gli animali abbiano vite “accettabili”, mentre sappiamo che non è assolutamente vero, quindi ho sentito il bisogno di rappresentarli nelle condizioni di degrado in cui sono costretti a vivere e soffrire, fino alla loro morte. 

I lavori sull’azione diretta, intitolati “A.L.F.“, sono arrivati subito a ruota, come necessità, una risposta ai lavori precedenti.

L’ultimo gruppo,”Beauties” sono coloro che hanno avuto una seconda possibilità in rifugi e santuari come Ippoasi.
Il vedere un maiale, o chiunque altro, non come cibo, o un essere da sfruttare, ma come un essere vivente unico con la sua storia, la sua vita e le sue emozioni, per ridargli il giusto rispetto che merita e che deve avere.

Jessica Beorchia

Nata a Ravenna nel 1986, vive a Bagnacavallo, in provincia di Ravenna.
Diplomata presso il Liceo Artistico P.L. Nervi di Ravenna, ha poi frequentato l’Accademia di Belle Arti di Ravenna con indirizzo Pittura.

Nature morte

A.L.F.

Beauties
Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/DBhYJ

6 Commenti

  1. Cristina Romieri ha scritto:

    Brava! Sia per la capacità artistica che ovviamente per il contenuto che traspare (anche senza parole).

    5 aprile, 2014
    Rispondi
  2. Jessica ha scritto:

    Grazie mille, Cristina!

    5 aprile, 2014
    Rispondi
  3. Paola Re ha scritto:

    Brava Jessica. Mi piacciono soprattutto gli A.L.F. Dal vivo sono sicuramente più emozionanti. Non ho capito la tecnica. I primi mi sembrano acquerelli su tela o carta…ma non sono un’esperta. Ci dici qualcosa in più?

    6 aprile, 2014
    Rispondi
  4. Giovanni ha scritto:

    Bello questo articolo, poche parole e immagini come in una galleria d’arte. il discorso diviso in tre momenti, poi, particolarmente avvincente.

    6 aprile, 2014
    Rispondi
  5. Jessica ha scritto:

    Ciao Paola,
    la tecnica è acrilico su tela, però le parte che vedi “colorate” nella prima serie, sono fatte ad acquerello.
    Se hai altre curiosità, sentiti libera di chiedere, sarò felice di risponderti (:

    Grazie Giovanni (:

    7 aprile, 2014
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *