il Papa: “L’uomo, non gli animali, è chiamato all’eternità “


Tempo di lettura stimato:
1 minuto

Un piccolo estratto, una chicca, di un articolo a cura dell’agenzia AGI sul Papa-pensiero:

(AGI) – CdV, 13 gennaio 2008
“Mentre nelle altre creature, che non sono chiamate all’eternita’, la morte significa soltanto la fine dell’esistenza sulla terra, in noi il peccato crea una voragine che rischia di inghiottirci per sempre, se il Padre che e’ nei cieli non ci tende la sua mano”. Queste parole severe, che contraddicono le “aperture” di Paolo VI sulla possibilita’ che anche gli animali vadano in paradiso, Benedetto XVI le ha pronunciate nella Cappella Sistina, proprio accanto allo straordinario affresco michelangiolesco del Giudizio Universale.

E lo ha fatto nell’omelia di una messa destinata ad essere ricordata a lungo: dopo 40 anni, per la prima volta, infatti, un Papa ha celebrato con le spalle ai fedeli, benche’ per la messa del rito del battesimo sia stato scelto il nuovo messale post-conciliare in italiano e non l’antico di san Pio V, che pure dallo scorso 14 settembre Papa Ratzinger ha liberalizzato con l’uso del latino. (…)

………

Ndr: Una volta tanto i commenti paiono essere superflui. Il testo merita una sola constatazione: è lampante il contributo assolutamente fondamentale della religione (ed in particolare delle religioni monoteiste) alla cultura specista della società  umana.

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/eelbn

4 Commenti

  1. Kia ha scritto:

    non solo sono pienamente d’accordo con te ma io…vicina alla decisione di sbattezzarmi…dopo tutto ciò che sta accadendo…beh credo proprio che lo farò proprio per dichiarare fortemente degli ideali -i miei- che sono fortemente in contrasto con quelli della chiesa: io sono per la libertà  di essere, di vivivere e di esistere per come uno vuole, sono per la NON crudeltà  e per la parità  su questo mondo di tutti gli esseri viventi, siano essi cani, maiali, papi o camionisti…siamo tutti uguali di fronte alla natura!

    25 gennaio, 2008
    Rispondi
  2. anna ha scritto:

    La chiesa è da sempre contro gli animali, anche se ogni tanto sembra avere qualche apertura, nel suo catechismo c’è scritto a chiare lettere che gli animali possono essere usati negli esperimenti di vivisezione, per vestiario e consumarli come cibo… e visto che la maggior parte delle persone non si il problema di chiedersi se le proprie azioni creano sofferenza, lo fanno ancora meno visto che ci pensa la chiesa a mettere a tacere la coscienza… .. non voglio aver niente a che fare con questa gerarchia è per questo che mi sono fatta sbattezzare già  da diversi anni…

    27 gennaio, 2008
    Rispondi
  3. stefanover ha scritto:

    questo papa cammina all’indietro…
    insulta gli animali chiamandoli esseri senza futuro,
    dichiara che il processo a Galileo è stato un processo equo…(naaahhh!), rifiuta di andare alla sapienza perchè non vuole essere contestato… (alla sapienza uno che dichiara certe s…. ma a fare che?),
    e non solo; condanna l’aborto ma neanche una parola sulla giornata della memoria in ricordo dello sterminio perpetrato dai nazisti nei confronti di tutti quelli “diversi” da loro… (vegetariani compresi..!)

    27 gennaio, 2008
    Rispondi
  4. CINZIA ha scritto:

    AVEVO TANTE SPERANZE SU QUESTO PAPA, CHE FOSSE FINALMENTE DETTA UNA PAROLA PER GLI ANIMALI, A INTROD GLI HO PURE FATTO AVERE UN BREVE MESSAGGIO IN QUESTO SENSO, MA SEMBRA TUTTO INUTILE…

    29 aprile, 2009
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *