Dal n° 3 / anno 2: Sagra del Seitan


Tempo di lettura stimato:
2 minuti

La lotta per gli Animali passa anche attraverso una festa quando i principi che la ispirano sono il veganismo e l’antispecismo. Questo accade alla “Sagra del Seitan” ideata e organizzata da Progetto Vivere Vegan. Arrivati alla quarta edizione questo appuntamento dedicato ai vegani è atteso da molti, vegani e non. L’idea che i vegani mangiano poco e male con questa sagra è stata letteralmente distrutta. Sui muri di Firenze, dal primo appuntamento, i manifesti della sagra hanno sorpreso chi il seitan già  lo conosceva e mai avrebbe pensato di trovare una sagra ad hoc ma hanno soprattutto incuriosito quelle persone che per la prima volta leggevano una strana parola: seitan. Così in molti sono arrivati per scoprire questo “nuovo” cibo e hanno scoperto anche un nuovo stile di vita.

Hanno visto e provato che vivere nel rispetto degli Animali si può ed è piacevole. Non si rinuncia a nulla, anzi, ci si arricchisce di nuovi sapori, nuovi prodotti e nuove idee. La “Sagra del Seitan” è quindi sicuramente un giorno di festa per chi è già  vegano ma è anche un occasione, per chi vegano non è, per conoscere e capire le nostre ragioni, per vedere come mangiamo (bene), con una attenzione particolare al rispetto di tutti gli esseri viventi. Sin dalla prima edizione abbiamo scelto come luogo della manifestazione un circolo popolare. Per vari motivi: prima di tutto perché sono questi i luoghi per eccellenza delle sagre e perché solitamente le sagre sono, ancora oggi, una grande abbuffata della carne di Animali uccisi e noi volevamo fare la differenza. E poi per portare la nostra voce e il nostro stile di vita proprio in quei luoghi frequentati e sostenuti da persone lontane dal nostro modo di pensare e di agire non a caso questi circoli sono spesso nelle mani dei cacciatori e la sagra più frequente è quella della caccia al Cinghiale, attività  che comporta non solo la morte di tanti Animali selvatici ma anche lo sfruttamento di Cani relegati nelle gabbie fino all’apertura della caccia, quando spesso trovano la morte nella lotta contro il Cinghiale (che comunque sarà  ammazzato).
Riappropriarsi di questi spazi, che dovrebbero essere di tutti i cittadini, è uno dei nostri obbiettivi con la speranza di portare un cambiamento.

Portare il veganismo fra le persone idealmente lontane è un modo per affermarlo in ogni luogo e in ogni contesto: far accaderequello che vogliamo è l’unico modo per cambiare le cose che non ci piacciono. La Sagra del 2008 si terrà  al Circolo Ricreativo di Pozzolatico, via Imprunetana per Pozzolatico, 227 – Impruneta (Firenze).

Dora Grieco www.sagradelseitan.it

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/8858e

2 Commenti

  1. alice ha scritto:

    ma quando ci sarà ?
    non lo scrivono!

    16 luglio, 2008
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *