Dal n° 2 / anno 3: Le prime crepe


Tempo di lettura stimato:
2 minuti

Cercando di guardare alla attuale situazione normativa riguardante lo status giuridico ed i diritti degli Animali con gli occhi di chi si pone nella prospettiva del futuro, non si può che notare che iniziano a verificarsi delle contraddizioni e dei paradossi. E’ un buon segno, derivante dall’azione di una società  civile sempre più attenta al benessere di alcuni Animali, che porta il sistema legislativo a modificarsi accogliendo alcune nuove e comuni sensibilità . Non è di certo questa la strada che l’antispecismo vuole percorrere per giungere alla liberazione animale (e non potrebbe essere altrimenti), ma è sicuramente un sintomo da cogliere e da non trascurare delle trasformazioni culturali in atto: un sistema può essere intaccato anche facendone venire alla luce le contraddizioni interne, per poi ibridarlo o stravolgerlo con nuove idee, priorità , categorie di interessi. Il processo che si terrà  per il caso della giovane attivista che ha tentato di sottrarre un Astice alle sofferenze a cui era sottoposto metterà  in luce proprio una delle fondamentali contraddizioni: ovverosia il riconoscimento del “diritto” a non soffrire degli Animali e nel contempo il loro essere anche, da un punto di vista economico, oggetti di proprietà … uno status ibrido tra quello di oggetto e quello di soggetto di diritti. In questo si nota il divenire storico della legislazione, ossia il suo mutare e si percepisce chiaramente (nella prospettiva del futuro) come la classificazione dell’Animale come “cosa” sia retaggio di una vecchia cultura, mentre il suo assurgere ad uno status sempre più vicino al “soggetto di diritti” rappresenta il nuovo. Questo non basterà , è ovvio e ne sono testimonianza i mattatoi che coesistono tranquillamente con le case di coloro che amano il proprio Cane come un membro della famiglia. Ma qualcosa si muove, delle crepe si aprono…

La domanda è: chi troverà  il modo per allargarle fino a far crollare questo immane muro? E come?

La Redazione

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/pna31

Commenta per prima/o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *