Come di persona ferita a morte


Tempo di lettura stimato:
1 minuto

10447871_754983017874747_7929370091950810857_n

Stava uscendo dalla cella quando si levò dalla corte un urlo straziante, come di persona ferita a morte, cui seguirono altri lamenti altrettanto atroci. «Cos’è?!», chiese Guglielmo, sconcertato. «Nulla», rispose l’Abate sorridendo.
«In questa stagione si stanno uccidendo i maiali. Un lavoro per i porcai. Non è di questo sangue che dovrete occuparvi.»

Umberto Eco, Il nome della rosa

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/cJk0f

3 Commenti

  1. Salvatore Messina ha scritto:

    «Cos’è?!», chiese Guglielmo, sconcertato. «Nulla», rispose l’Abate sorridendo?
    San Francesco sempre nel mio cuore, io non ho più forze, a Te affido le nostre creature! :(

    16 Ottobre, 2014
    Rispondi
    • Cereal Killer Cereal Killer ha scritto:

      San Francesco o meno la religione (e in particolare le religioni occidentali monoteiste) è una delle maggiori fautrici dell’antropocentrismo e causa del macello quotidiano degli Animali.

      16 Ottobre, 2014
      Rispondi
      • Roberto Contestabile ha scritto:

        Proprio così! Non c’è religione esistente al mondo che ponga in primo piano il rispetto assoluto della vita terrestre, tutta! Uomo, Animale, Vegetale, Minerale ecc. Mi chiedo cosa ci sia scritto veramente nelle sacre scritture, o meglio cosa realmente è stato riportato ed interpretato nei secoli.
        Da quel poco che mi è parso di leggere solo ed esclusivamente una testimonianza prettamente umana, dettata da una spiritualità sicuramente benefica…ma che con l’antispecismo non ha assolutamente nulla da spartire.
        (qualcuno magari potrà contraddirmi…)

        Personalmente non sono un forte credente ( nonostante la mia anima spirituale spinga molto :) ) ma ho assistito a molte prediche religiose…cattoliche prima ed evangeliste dopo…semplicemente come ospite simpatizzante. Ebbene non ho mai sentito almeno una volta la parola Animale, Animale inteso come essere vivente pari a noi o meno peggio di noi o altrettanto uguale o migliore. Mai!
        Sempre e solo l’uomo, l’uomo in tutte le sue forme, vizi, peccati e condanne.
        Del resto è la chiesa stessa che cerca in ogni modo di demonizzare l’umanità, in tutte le sue forme, facendola sentire sempre colpevole di qualcosa. Figuriamoci se si ponesse positivamente nei confronto del mondo animale. Avrà pur ragione nel condannare l’umanità a morte certa, ma lo strumento massificante è totalmente sbagliato. Ed è per questo che io non mi sono mai appassionato oltre ad un semplice interesse, ed ho tenuto a debita distanza un credo pur giusto in alcune sue forme spirituali ma distorto realmente dall’uomo stesso.

        Non mi dilungo, anche perchè questo è un discorso troppo ampio e andrebbe affrontato in un altro dibattito specifico.

        16 Ottobre, 2014
        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *