Categoria: Notizie dal mondo




Tempo di lettura stimato:
3 minuti

Lettera aperta alla Garante dei minori della Regione Toscana

Gentile Grazia Sestini,

Abbiamo appreso dai media le sue considerazioni sulla pubblicità “Chi mangi oggi?” affissa a Grosseto, e in merito rispondiamo pubblicamente.

Noi siamo attivisti antispecisti, vale a dire persone che lottano affinché la società umana cessi di considerare gli animali – ossia gli esseri senzienti di altre specie – come oggetti o, nella migliore delle ipotesi, come esseri inferiori perché non appartenenti alla specie umana e quindi posti al di fuori di qualsiasi considerazione morale.
La nostra è una posizione laica, razionale, libertaria e lucida di strenua difesa dei più deboli e diversi, a partire da coloro che lo sono in assoluto ossia gli animali non umani, perché per loro non esiste alcun diritto alla vita, alla libertà, nessun rispetto e nessun Garante. 

Comunicati Notizie dal mondo




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

Fonte: www.all4animals.it/2013/02/15/la-spagna-ci-riprova-si-discutera-la-legge-per-la-corrida-patrimonio-culturale

La Spagna ci riprova: si discuterà la legge per la corrida “patrimonio” culturale

La Spagna della tauromachia, all’alba del 2013, decide di non abbandonare ancora una delle peggiori manifestazioni del suo “machismo” culturale e cerca nuovamente di far includere la corrida tra i patrimoni dell’UNESCO.

Attraverso una proposta di legge apposita, il Congresso dei Deputati del Parlamento iberico ha votato perché si discuta di identificare le corride come “bene di interesse culturale”.

Sono stati 180 i voti a favore, e la differenza l’ha fatta il Partito Popolare, che ha dato il proprio appoggio.

Animalismo Notizie Notizie dal mondo




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

Fonte: http://veggiechannel.com/IT/3/b0eb4532-9983-420e-883f-53ff4c9bb314/Il_Vortice_Fuori.aspx

Il Vortice Fuori

 Il Vortice Fuori è un film documentario, attualmente in fase di post-produzione, che parla della figura di un coltivatore “atipico”, Claudio Beltramelli, che vive e lavora la terra nella media Valle Camonica.

Claudio, dopo una lunga esperienza lavorativa come pasticciere su navi da crociera, decide di tornare nella sua terra d’origine per rientrare in contatto con il ciclo della terra, abbandonando il vorticoso navigare.

Cosa si nasconde dietro la semina e la raccolta effettuate in modo tradizionale, a mani nude e senza l’ausilio di attrezzi meccanici o pesticidi? L’unico attrezzo non auto costruito da Claudio è la zappa, che, confida, gli è stata donata da un vicino; il resto degli attrezzi da lui usati sono oggetti adattati o da lui costruiti.
Nel corso del film ci si immerge nella vita privata, nella casa e nei campi di un uomo che ha scelto di vivere una vita dura. Stando con lui si apprende lo spirito con cui Claudio si relaziona alla terra e alla natura che lo circonda nell’arco del ciclo annuale delle stagioni.Il suo guadagnato auto-sostentamento è basato su di un attento studio alimentare oltre che agricolo.

Notizie Notizie dal mondo Veganismo




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

Fonte: www.nemesianimale.net/2012/11/caso-bobby-roberts-il-circo-e-violenza-oltre-ogni-ragionevole-dubbio

Pubblichiamo l’articolo di Nemesi Animale relativamente al “caso Bobby Roberts” il circense aguzzino che per lungo tempo ha seviziato un’Elefantessa, e che è stato riconosciuto colpevole da una corte di giustizia inglese.

Sicuramente una sentenza esemplare che non fa altro che portare alla luce quanto sia crudele e violento il circo con Animali. Ciò che ci preme sottolineare non è tanto la sentenza (emessa seguendo le stesse leggi di un sistema che ammette lo scempio, la tortura e l’uccisione di miliardi di Animali), quanto la forza della comunicazione e delle attività investigative poste in essere per smascherare l’aguzzino: certamente un esempio da seguire.

————–

CASO BOBBY ROBERTS: IL CIRCO E’ VIOLENZA OLTRE OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO

La corte di Northampton (Inghilterra) ha riconosciuto colpevole di violenza sugli animali Bobby Roberts, proprietario del circo omonimo, il Bobby Roberts Super Circus. Presso questo circo lo scorso anno attivisti di Animal Defenders International filmarono il pestaggio inflitto all’elefantessa Anne durante la permanenza nei quartieri invernali, ovvero quei luoghi, inaccessibili e ben controllati, dove i circensi rinchiudono e torturano gli animali durante gli addestramenti. 

Animalismo Notizie dal mondo Notizie sull'attivismo